Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.296,52
    +1.559,31 (+3,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Saipem non in grado di confermare stime 2021 causa Mozambico, rosso adj trim1 105 million

·2 minuto per la lettura
Il logo Saipem sulla nave Saipem 10000 a Genova

MILANO (Reuters) - Saipem non è in grado di confermare o aggiornare le stime per il 2021 a causa delle incertezze legate al progetto Mozambique Lng dopo che Total ha dichiarato la force majeure, considerando l'evoluzione della situazione della sicurezza nel nord della provincia di CaboDelgado in Mozambico.

In una nota la società di ingegneristica controllata da Eni e Cdp sottolinea che il progetto è incluso nel portafoglio ordini al 31 marzo 2021 per un ammontare di circa 4 miliardi di euro, dei quali circa 1,4 miliardi per attività dall'1 aprile a fine anno.

"In attesa di ulteriori istruzioni e del risultato delle verifiche in corso tra le parti, Saipem non è allo stato nelle condizioni di valutare gli impatti finanziari per il 2021 e conseguentemente di confermare o aggiornare lo scenario di business presentato al mercato il 25 febbraio", si legge nel comunicato.

Saipem ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto adjusted (senza le componenti straordinarie) in perdita di 105 milioni (-9 milioni nel primo trimestre del 2020), ricavi in conntrazione a 1.618 milioni (2.172 milioni nel primo trimestre del 2020) ed Ebitda a 73 milioni (240 milioni di euro nel primo trimestre del 2020).

Si tratta di risultati ben sotto le attese degli analisti.

I risultati operativi del primo trimestre riflettono un rallentamento e una rimodulazione delle attività di esecuzione dei progetti, in un contesto di persistente emergenza sanitaria e di tensioni geopolitiche in Mozambico, spiega l'azienda.

Il portafoglio ordini residuo ammonta a 22.376 milioni (22.400 milioni al 31 dicembre 2020) che aumenta a 25.137 milioni includendo il portafoglio ordini delle società non consolidate, spiega la nota.

"I risultati del primo trimestre risultano inevitabilmente condizionati dal contesto economico generale, ancora fortemente impattato dall'emergenza pandemica, dal rallentamento delle attività E&C in alcuni progetti e dai recenti avvenimenti in Mozambico", ha così commentato l'AD Stefano Cao in procinto di passare il testimone, con l'assemblea sul bilancio venerdì prossimo, al presidente Francesco Caio.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)