Italia Markets closed

Saipem: prevenzione e protezione ambiente nel modello di business

Did

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'esperienza per conoscere e sperimentare strumenti e tecniche della comunicazione non convenzionale applicati alla sicurezza sul lavoro e favorire un cambiamento culturale. È questo il Safety Leadership Event 2018, l'inspirational event che si è tenuto oggi a Roma al Teatro Brancaccio e che è organizzato dalla Fondazione LHS, realtà no profit creata da Saipem nel 2010 per sviluppare ricerca, formazione e comunicazione in materia di salute e sicurezza. L'edizione del 2018 con più di mille partecipanti, ha superato il record rispetto alle edizioni precedenti. Il tema conduttore di quest'anno è stata la "scelta", necessaria per stimolare una cultura della sicurezza come valore universale. A condurre la giornata Davide Scotti, segretario generale della Fondazione LHS.

Il Safety Leadership Event rientra nelle attività di Italia Loves Sicurezza, una community nata a margine della stessa Fondazione LHS e che aggrega persone animate dal desiderio di contribuire a diffondere la cultura della sicurezza.

Marco Satta, Vice Presidente della Fondazione LHS e HSE Director di Saipem, e Hugh O'Donnell, il primo presidente della Fondazione LHS, hanno aperto i lavori. Nel corso della giornata è stato proiettato il film "Choose Life", una produzione cinematografica vincitrice di due premi al Festival Media Films di Cannes.

È stato presentato anche uno studio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano che fornisce una validazione scientifica del modello Leadership in Health & Safety della Fondazione LHS e Saipem.

Il documento dell'Università afferma che il programma LiHS è "effettivamente attrezzato per avviare un processo di creazione di una nuova cultura della sicurezza nelle imprese. Il percorso LiHS è in grado di produrre cambiamenti duraturi nella cultura della sicurezza, con particolare riferimento allo sviluppo della leadership e indipendentemente dal punto di partenza dell'organizzazione in cui si promuove l'intervento. Inoltre, insiste su elementi di natura esperienziale e solo confrontandosi con l'esperienza può concorrere a rafforzare tali effetti".

Nel corso della giornata, inoltre, si è svolta anche una tavola rotonda a cui hanno preso parte con le loro testimonianze: Stefano Porcari, Chief Operating Officer della Divisione Offshore Saipem SpA e Presidente di Fondazione LHS, Andrea Lovato, CEO di Tenova, Giovanni Milani, Executive Vice President Health Safety Environment Quality Eni Corporate, Roberto Tomasi, Direttore Generale di Autostrade per l'Italia, Massimiliano Burelli, Presidente & CEO di Thyssenkrupp Italia. I manager hanno avviato una riflessione sul tema della scelta e dell'importanza della leadership nella sicurezza.

Marco Satta, direttore HSE di Saipem, ha affermato: "Prevenzione, cura e protezione ambientale sono i valori fondamentali nel nostro modello di business. Saipem è da sempre in prima linea per la promozione e la diffusione di una nuova cultura della sicurezza. Dalla consapevolezza dell'importanza di un cambiamento culturale è stato sviluppato il programma LiHS (Leadership in Health & Safety) e da cui è nata nel 2010 la Fondazione LHS con cui abbiamo voluto contribuire a diffondere le nostre idee e i nostri strumenti, con eventi e iniziative innovative, ad altre industrie, alla società civile con particolare focus ai giovani e alle scuole. Con questa metodologia, in circa 10 anni, Saipem è riuscita a ridurre il numero di incidenti in maniera considerevole: oggi i dati sulla frequenza degli infortuni sono prossimi allo zero".

Davide Scotti, segretario generale della Fondazione LHS, ha affermato: "Il Safety Leadership Event è una vera e propria esperienza in cui i partecipanti possono conoscere e sperimentare strumenti e tecniche della comunicazione non convenzionale, applicati all'ambito della salute e della sicurezza, con l'obiettivo di produrre un cambiamento culturale efficace e duraturo. Il 90% degli incidenti avviene per effetto di comportamenti non sicuri legati ad abitudini sbagliate: per intervenire su quei comportamenti in modo efficace è necessario dare loro la motivazione per diventare leader nella sicurezza e apprendere gli strumenti per creare attorno a sé un ambiente più sicuro. Quest'anno con il nostro Safety Leadership Event abbiamo superato il record di partecipanti rispetto alle edizioni precedenti ed è stata l'occasione per celebrare i risultati raggiunti da Italia Loves Sicurezza. In 3 anni di storia, il movimento ha prodotto più di mille eventi in tutta Italia per sensibilizzare lavoratori, studenti e cittadini sui temi di salute".