Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.602,19
    +932,18 (+1,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Saipem: ricavi giù del 25,5% a 1,618 mld nel I trimestre, perdita cala a 120 mln

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Saipem ha annunciato stamattina i risultati del primo trimestre 2020 che vedono i ricavi calare del 25,5% a 1,618 miliardi di euro contro i 2,172 miliardi dei primi tre mesi del 2020 (consensus Bloomberg a 1,92 miliardi). Calo a doppia cifra per il margine operativo lordo (Ebitda) che è sceso del 69,6% a 73 milioni, mentre l'Ebitda adjusted è scivolato del 63,3% a 88 milioni contro i 125,4 del consensus Bloomberg. Il risultato operativo (Ebit) è negativo per 49 milioni (-72,3%). "Le performance di Saipem nel primo trimestre del 2021 risultano ancora condizionate dall’emergenza pandemica e risentono di un rallentamento di attività e della rimodulazione dei piani di esecuzione dei progetti in alcune aree del mondo", sottolinea Saipem nella nota odierna. Nel trimestre in esame la perdita è stata pari a 120 milioni di euro contro il rosso di 269 milioni di un anno fa. In termini adjusted, ovvero al netto delle poste non ricorrenti, la perdita si è attestata a 105 milioni rispetto al rosso di 9 milioni nei primi mesi dell'anno passato. Nel primo trimestre dell'anno gli investimenti tecnici sono saliti a 67 milioni contro i 59 milioni nel primo trimestre del 2020, mentre l'indebitamento finanziario netto comprensivo di lease liability Ifrs16 è stato pari a 1.448 milioni dai 1.226 milioni di euro al 31 dicembre 2020. Inoltre, grazie a un buon livello di acquisizione di nuovi contratti nel primo trimestre del 2021 per circa 1,6 miliardi e pari ai ricavi del periodo, il portafoglio ordini si mantiene al livello record di oltre 25 miliardi e ben diversificato.