Italia Markets open in 7 hrs 47 mins

Saipem vede miglioramento a fine anno dopo perdita trim3

·2 minuto per la lettura
Il logo Saipem sul ponte di una nave Saipem 10000 nel porto di Genova
Il logo Saipem sul ponte di una nave Saipem 10000 nel porto di Genova

MILANO (Reuters) - Saipem non prevede importanti rinvii per i progetti del gruppo e stima una maggiore attività nell'ultima parte dell'anno dopo aver chiuso in perdita il terzo trimestre.

"Non siamo ancora fuori pericolo ... (ma) il quadro inizia a farsi più roseo", ha detto l'AD Stefano Cao durante una conference call.

Nel terzo trimestre Saipem ha registrato una perdita netta di 131 milioni di euro, influenzata in parte da costi più alti del previsto legati all'impatto della pandemia di Covid-19.

Il consensus degli analisti indicava una perdita netta di 31 milioni di euro, secondo i dati Refinitiv.

I nuovi ordini nei primi nove mesi sono calati a 5,3 miliardi di euro da 13,9 miliardi dello stesso periodo 2019, ma il gruppo ha detto che il portafoglio ordini di oltre 21 miliardi di euro consente una buona visibilità per l'anno prossimo.

"I nostri clienti stanno procedendo nuovamente con progetti ... e ci stanno chiedendo di fare di più. Prevediamo livelli d'attività più alti nel quarto trimestre", ha detto Cao.

Saipem, leader di mercato nelle costruzioni sottomarine per il settore del gas e del petrolio, punta a sviluppare nuove linee di business per rafforzare il portafoglio ordini, inclusi impianti galleggianti di energia rinnovabile.

Cao, che ha riconosciuto che ci sono stati ritardi nei pagamenti da parte di alcuni clienti a causa dell'epidemia, ha detto di prevedere per il prossimi anno investimenti più alti rispetto ai target di quest'anno di meno di 400 milioni di euro.

Una serie di progetti, ha aggiunto, potrebbero essere disponibili a fine anno o all'inizio del prossimo in aree come Qatar, Abu Dhabi e Arabia Saudita, così come una serie centrali eoliche offshore.

Anche se i debiti sono aumentati, Saipem ha affermato di avere oltre 2 miliardi di euro di liquidità e di poter sostenere tranquillamente ogni prolungato periodo d'incertezza.

I ricavi e Ebitda adjusted del secondo semestre sono previsti generalmente in linea con quelli del primo semestre

"C'è ancora un po' da fare per raggiungere la guidance, ma i progetti sono ripartiti e la liquidità è buona", ha commentato l'analista petrolifero di Mediobanca Alessandro Pozzi.

(Stephen Jewkes)

(tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)