Italia markets close in 9 minutes
  • FTSE MIB

    21.793,22
    +86,26 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    29.409,81
    +146,33 (+0,50%)
     
  • Nasdaq

    11.808,69
    -46,28 (-0,39%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • Petrolio

    42,78
    +0,36 (+0,85%)
     
  • BTC-EUR

    15.424,59
    -128,48 (-0,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    360,48
    -0,94 (-0,26%)
     
  • Oro

    1.828,80
    -43,60 (-2,33%)
     
  • EUR/USD

    1,1816
    -0,0046 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    3.559,24
    +1,70 (+0,05%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.480,19
    +12,59 (+0,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0799
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5475
    -0,0052 (-0,34%)
     

Salario minimo, cosa cambierebbe per colf e privati

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

L'introduzione di un salario minimo orario di 9 euro lordi, comprensivi di Tredicesima ma non di Tfr , si trasformerebbe in un aumento netto in busta paga per circa 2,8 milioni di lavoratori, il 18,4% del totale: sarebbero infatti sottosoglia oltre 552mila mila tra colf e badanti, l'80%; oltre 2 mln di dipendenti privati, il 14,8%e 262mila operai agricoli, il 25%. E' l'Inps a rilanciare cosi' il tema del salario minimo nella Relazione presentata al Parlamento. Un tema a cui guarda con attenzione anche il governo che aveva, prima del lungo lockdown, aperto un tavolo di confronto con i sindacati.

L'aumento del salario così pensato peserebbe essenzialmente sulle imprese per circa 4 mld mentre pèorterebbe nella casse dello Stato circa 1,5 mld tra maggiori contributi, Irpef, Addizionali. Per i lavoratori il beneficio in termini di reddito disponibile complessivo ammonterebbe a circa 3,3 mld generando così un calo dell'intensità della povertà complessiva.

Con l'asticella del salario minimo a 9 euro ma senza Tfr nè Tredicesima, dunque con una visione piu restrittiva, ancora l'Inps, avrebbero invece una busta paga più pesante il 26,2% dei lavoratori dipendenti privati, che scenderebbero al 20,1% per una soglia di 8,50 euro e al 13,8% per una soglia di 8 euro, e il 90,2% dei lavoratori domestici che scenderero al 75,3% se l'asticella dell'aumento fosse abbassata a 8 euro..