Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.156,69
    +265,67 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    12.113,79
    +226,34 (+1,90%)
     
  • Nikkei 225

    27.685,47
    -8,18 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,0731
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    21.616,78
    +123,36 (+0,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    534,56
    +8,61 (+1,64%)
     
  • HANG SENG

    21.298,70
    +76,54 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.164,00
    +52,92 (+1,29%)
     

Sale: assumerne troppo aumenta lo stress

Una dieta ricca di cibi salati è stata collegata a livelli più elevati di stress.

In seguito a studi sui topi, i ricercatori dell'Università di Edimburgo hanno scoperto che gli animali con una dieta ad alto contenuto di sale presentavano un aumento del 75% dei livelli di un ormone dello stress.

«Siamo ciò che mangiamo e capire come il cibo ad alto contenuto di sale modifichi la nostra salute mentale è un passo importante per migliorare il benessere», ha dichiarato il professor Matthew Bailey.

«Sappiamo che mangiare troppo sale danneggia il cuore, i vasi sanguigni e i reni. Questo studio ci dice ora che quantitativi elevati di sale nei nostri alimenti cambiano anche il modo in cui il nostro cervello gestisce lo stress».

In futuro l'équipe spera che venga condotta una revisione dei livelli di sale negli alimenti, in particolare per quanto riguarda la quantità presente nei prodotti trasformati.

Si vuole anche capire se un'elevata assunzione di sale porti ad altri cambiamenti comportamentali, come l'ansia e l'aggressività.

«L’assunzione di sale raccomandata per gli adulti è inferiore a sei grammi al giorno, ma la maggior parte delle persone ne consuma regolarmente circa nove grammi», proseguono gli autori dello studio.

«Questo può contribuire all'aumento della pressione sanguigna, che aumenta il rischio di infarto, ictus e demenza vascolare».

I risultati completi dello studio sono stati pubblicati su Cardiovascular Research.