Italia Markets close in 1 hr 8 mins

Sale tensione sui Btp con spauracchio crisi governo, stasera CdM. Focus anche su prime aste 2021

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

I rendimenti dei Btp salgono anche oggi portando lo spread BTP-Bund a risalire ed attestarsi a 108 punti base, sulla scia delle tensioni politiche. Il rendimento del Btp decennale è risalito a 0,59% dai minimi in area 0,5% toccati settimana scorsa. Stasera alle 21:30 è previsto il Consiglio dei ministri per approvare il Recovery plan che passerà poi alle Camere. "Dobbiamo correre”, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una intervista al Tg3. Le ministre in quota Italia Viva, Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, sono pronte ad aprire la crisi di governo con le loro dimissioni. "Che l'attuale Parlamento voglia andare a elezioni anticipate, per lasciare la gestione del Recovery Fund ad una probabile maggioranza del Centro Destra, mi pare improbabile. Mattarella ovviamente cerca di favorire una soluzione della crisi", commenta Giuseppe Sersale, Strategist di Anthilia Capital Partners Sgr. Attesa sul mercato intanto per le prime aste del 2021. Si parte oggi con l'asta Bot a 12 mesi da 7 miliardi di euro. Il 14 gennaio andranno in scadenza titoli annuali di uguale entità. Il 14 gennaio è invece prevista l'asta di Btp a media e lunga scadenza per massimi 9,25 miliardi. Nel dettaglio Btp triennali (scadenza gennaio 2024) per 2,25-2,75 mld di euro, Btp a 7 anni (marzo 2028) per 4-4,5 mld e infine Btp a 30 anni (settembre 2051) per 1,5-2 mld.