Italia markets closed

Salvataggio Alitalia: 500 milioni di euro e torna statale

Antonio Cardarelli
Salvataggio Alitalia: 500 milioni di euro e torna statale

Nel decreto “Cura Italia” previsto un fondo da 500 milioni di euro per nazionalizzare Alitalia attraverso la creazione di una newco controllata dallo Stato

Come annunciato dalla ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, il decreto “Cura Italia” prevede un intervento dedicato ad Alitalia. Rispetto alle prime indiscrezioni, lo stanziamento passa da 600 milioni di euro a 500, ma la sostanza non cambia molto: Alitalia verrà nazionalizzata. La misura è contenuta in uno degli articoli del decreto firmato dal presidente della Repubblica ed entrato in vigore dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.70 del 17 marzo.

COMPAGNIE AEREE IN DIFFICOLTÀ

Le compagnie aeree sono tra le aziende più colpite dalle conseguenze economiche del coronavirus. Il presidente americano Trump è pronto a massicce iniezioni di liquidità per salvare quelle Usa, che si trovano già “in condizioni peggiori rispetto al post 11 settembre”. Anche Alitalia, che già versava in condizioni molto complicate prima della pandemia di coronavirus, rischia seriamente di lasciare definitivamente la flotta a terra.

NEWCO CONTROLLATA DALLO STATO

Per questo motivo il decreto “Cura Italia”, primo provvedimento economico del governo per fronteggiare gli impatti del coronavirus, prevede un intervento dedicato ad Alitalia e Alitalia Cityliner autorizzando la costituzione di una società interamente controllata dal ministero dell’Economia e delle Finanze ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica, anche indiretta.

DISPONIBILI 500 MILIONI DI EURO

A disposizione ci sono 500 milioni di euro per quella che, di fatto, è una nazionalizzazione. Anche se il fondo in questione servirà anche a far fronte ai danni subiti dal settore aereo. Per Alitalia e Alitalia Cityliner autorizzata la costituzione di una nuova società interamente controllata dal ministero dell'Economia e delle Finanze ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica anche indiretta. Il governo istituisce un fondo da 500 milioni di euro per far fronte ai danni subiti dal settore aereo e all'operazione Alitalia.

Decreto “Cura Italia”: ecco le misure tra mutui sospesi, tasse bloccate e bonus

Decreto “Cura Italia”: ecco le misure tra mutui sospesi, tasse bloccate e bonus

OGGI LA SCADENZA DEI TERMINI

Proprio oggi (18 marzo) scadono i termini per la presentazione delle offerte di acquisto per Alitalia. Con ogni probabilità la gara andrà deserta, e a quel punto la strada delineata dal governo – ovvero la nazionalizzazione – sarà quella maestra.

“COMPAGNIA DI BANDIERA”

L’ultimo esponente del governo a ribadire la necessità di avere “una compagnia di bandiera” è stata, ieri, la ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli confermando così l’intenzione di nazionalizzare Alitalia, che da tre anni si trova in amministrazione straordinaria.