Italia markets close in 7 hours 21 minutes

Salvi sull'episodio che ha coinvolto il suo animale: "Violenza gratuita"

Enzo Salvi pappagallo

Dopo l’episodio di violenza che ha coinvolto il suo pappagallo, preso a sassate da un ragazzo di 25 anni poi arrestato, Enzo Salvi ha condiviso su Facebook un video in lacrime in cui ringrazia i suoi sostenitori e continua a pregare per l’animale.

Enzo Salvi in lacrime per il suo pappagallo

Quello che è successo a Fly è inaudito: una violenza gratuita verso un essere innocente e così meraviglioso. Prego per lui, grazie a tutti“: così si è espresso il comico sulla tremenda vicenda che ha visto il suo Fly essere vittima di quella che ha definito una violenza inaudita e ingiustificata. Purtroppo l’animale, colpito da un sasso mentre si era posato su un palo in un’area di Ostia Antica, ha subito un forte trauma dettato, oltre che dal colpo, dalla caduta da un’altezza di 7/8 metri.

Per questo, ha spiegato Salvi, ancora non riesce a stare in equilibrio sul posatoio. Ammettendo che avrebbe voluto trovare il tempo per ringraziare tutti tramite una diretta per i messaggi di solidarietà ricevuti, ha ammesso di essere ancora troppo scosso per l’accaduto e di non riuscire a trattenere le lacrime. Tantissimi gli utenti che gli hanno mostrato vicinanza e che lo hanno definito una persona buona, genuina e con una grande sensibilità.

Dopo aver ringraziato l’amico che ha filmato la scena nonché i Carabinieri per essere immediatamente accordi, il comico ha anche condiviso le immagini della Tac a cui è stato sottoposto il pappagallo. “Pensavo di morire trovandomelo tra le braccia esanime vittima di una violenza inaudita ed ingiustificata“, ha scritto in un altro post condiviso sul suo profilo.