Italia Markets closed

Sangalli: errore colpire il contante, ridurre commissioni carte

Rar

Milano, 22 set. (askanews) - La tassa sul contante "al netto delle buone ragioni che la ispirano, sarebbe un errore: colpirebbe i tantissimi che certo non sono evasori e che semplicemente fanno ricorso a moneta legale sotto forma di cartamoneta o di moneta metallica". Lo ha dichiarato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, in un'intervista al Corriere della Sera.

"Il ricorso ai mezzi elettronici di pagamento - ha spiegato - si può incentivare col credito d'imposta in favore dei consumatori sugli acquisti di beni e servizi effettuati mediante carte o introducendo detrazioni e deduzioni fiscali sui pagamenti tracciabili. E poi si riducano le commissioni che gravano su consumatori e imprese per l'utilizzo e l'accettazione delle carte. Anche qui col credito d'imposta. Andrebbero poi sgravati da commissioni i micropagamenti, e ancora si potrebbero distribuire carte prepagate e bancomat senza costi per gli ultra 65enni".