Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.342,94
    +73,31 (+0,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0112
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3602
    -0,0072 (-0,53%)
     

Sanzioni Russia, Kuleba: "Niente embargo petrolio in Ue? Ucraina non è felice"

(Adnkronos) - L’Ucraina "non è felice" del fatto che l’embargo sul petrolio russo in Ue "non ci sia" ancora ed è "contraria" all’adozione del sesto pacchetto "senza l’embargo al petrolio. E credo che l’embargo verrà introdotto". Così il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, a margine del Consiglio Affari Esteri a Bruxelles, vede l’agenda dei suoi colleghi dei Paesi dell’Ue, impegnati a discutere del sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia, bloccato dall’opposizione dell’Ungheria. L’ipotesi dello ‘spacchettamento’ del sesto pacchetto (approvare i punti non controversi e proseguire a trattare sul petrolio) è stata avanzata da un paio di Paesi nel Coreper, per ora senza che ci sia stato un seguito.

Il ministro degli Esteri ucraino ha quindi sollecitato l'Unione Europea a inviare un messaggio all'Ungheria affinché Budapest, dove oggi si è reinsediato come Premier Viktor Orban, approvi l'embargo al petrolio di Mosca. "Non spetta a me impegnarmi in battaglie retoriche con le autorità ungheresi, è l'Ue che deve risolvere la questione, è un problema di famiglia. E' chiaro quello che sta accadendo, chi sta bloccando la questione. Ma il tempo sta finendo e ogni giorno che passa la Russia continua a guadagnare e a investire questo denaro nella guerra", ha affermato Kuleba.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli