Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.359,23
    -3.925,95 (-8,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Sap Now 2021, storie di eccellenza di trasformazione digitale e crescita territorio

·7 minuto per la lettura

Note positive e incoraggianti per l’edizione 2021 di Sap Now, quest’anno in una veste mista tra evento fisico e diretta online. Sono stati più di 1.800 i partecipanti alle dirette su www.sapnow.it, 615.262 gli utenti unici che hanno interagito con l’evento su Facebook e 6.700 le views raggiunte su Twitter. Oltre 90 le testimonianze portate in scena, raccontate attraverso i digital talk in presenza e con collegamenti in diretta presso ‘I luoghi dell’innovazione’, che hanno mostrato direttamente dalle sedi delle aziende come il digitale abbia permesso una svolta decisiva, non solo per l‘impresa, ma anche per tutto il territorio (FOTO).

Filo conduttore dell’edizione Sap Now 2021 è stato il connubio virtuoso tra digitale e sostenibilità. Sostenibilità che oggi non rappresenta un tema solo etico, ma un’esigenza di business dettata dalla maggiore consapevolezza delle persone che sono sempre più attente a scegliere le aziende che adottano comportamenti green ed etici. Le organizzazioni devono quindi pensare a come abilitare il proprio business a partire da questo principio e misurare il loro impatto grazie al digitale. Ed è proprio l’investimento in innovazione digitale che permette alle aziende di essere meglio preparate per il futuro e di rispondere in modo più flessibile ai cambiamenti. Tecnologie come l’intelligenza artificiale e il machine learning forniscono uno slancio per la crescita, offrono opportunità e aprono nuove strade.

“Durante Sap Now - ha dichiarato Emmanuel Raptopoulos, amministratore delegato di Sap Italia - abbiamo ascoltato il miglior rock in formato innovazione digitale che il mercato possa offrire, una sinergia di strumenti accordati, le tecnologie Sap, di esecutori esperti, i nostri Partner, e di voci intonate, i nostri clienti, che hanno portato le loro migliori hit, le esperienze di successo, offrendo una visione dei reali vantaggi che la digitalizzazione può offrire in termini di competitività sul mercato. Da questa due giorni di lavori intensi ne usciamo tutti più consapevoli sul ruolo che tecnologia e sostenibilità avranno nei prossimi anni. Solo le aziende in grado di trasformarsi e adattarsi rapidamente all’ambiente incerto, ai cambiamenti climatici e alle tensioni geopolitiche, saranno vincenti. Ed è un dato di fatto che un’impresa digitalizzata possa essere più sostenibile. Gli obiettivi di sostenibilità sono sempre più importanti per il successo di un’organizzazione quanto gli obiettivi finanziari”.

Su sostenibilità e digitale hanno offerto il loro punto di vista clienti del calibro di Ariston group e Maire Tecnimont, che recentemente ha annunciato l’adozione dell’offerta Rise with Sap per accelerare la propria trasformazione digitale e decarbonizzare i processi industriali.

“Il gruppo Ariston - ha dichiarato Melany Libraro, chief digital officer Ariston group - ha alle spalle una storia lunghissima se pensiamo che da poco ha compiuto i 90 anni, e già allora il suo fondatore, Aristide Merloni, iniziò l’attività con una logica di sostenibilità. Nel 2018, abbiamo deciso i nostri obiettivi esg fino al 2022 e da allora abbiamo raggiunto il 72% dei ricavi con prodotti altamente efficienti e rinnovabili e risparmiato oltre un milione di CO2 proprio grazie alle ultime tecnologie di settore più sostenibili, come le pompe di calore, il solare termico o soluzioni ibride. La digitalizzazione è diventata parte integrante dell’offerta del prodotto, la connettività dei nostri prodotti nell’ecosistema della smart home ci permette infatti di sfruttare la potenza del dato sia per un maggiore controllo e consapevolezza dei consumi che per una migliore manutenzione e fornitura di servizi. Un altro aspetto fondamentale è la nostra catena del valore: lavoriamo in un contesto dove i nostri installatori sono un punto di contatto privilegiato tra noi e il cliente finale che ci permette di capire le reali esigenze dei consumatori. Diventa quindi importante sapere ascoltare ma anche saper trasferire conoscenza rispetto ai nostri prodotti”.

“La transizione energetica - ha commentato Pierroberto Folgiero, amministratore delegato del gruppo Maire Tecnimont - oggi è molto concentrata sulle energie rinnovabili, ma la sfida più difficile sarà decarbonizzare le molecole: l’80% degli oggetti che abbiamo intorno a noi deriva da petrolio e gas, c’è bisogno di un’innovazione gigantesca per cambiare il paradigma energetico e usare nuove fonti sostenibili per realizzare gli stessi prodotti del nostro uso quotidiano. In Maire Tecnimont applichiamo le nostre tecnologie per trasformare le risorse naturali, e abbiamo deciso di andare incontro a questo cambiamento lavorando con la biochimica, l’elettrochimica, e la chimica dai rifiuti, dai quali sappiamo recuperare carbonio e idrogeno grazie al nostro know-how. Le nuove tecnologie per la chimica verde nascono digitali, perché’ l’esperienza ed il sapere tecnico sono di per sé un modello di dati. Quindi gli ingegneri chimici di domani saranno anche data scientist. La transizione energetica è inevitabile e la tecnologia per accompagnarla è già pronta: l’innovazione deve essere cantierabile oggi, resa disponibile su larga scala e industrializzabile, l’importante è agire con il giusto tempismo”.

Anche quest’anno, Sap Now ha celebrato il lavoro svolto dai clienti e partner nella realizzazione di progetti Sap premiando i migliori che hanno rispettato rigorosi parametri di qualità e valore innovativo con i Sap Quality Award, un’iniziativa speciale e un riconoscimento per le implementazioni di successo effettuate nel corso degli ultimi 12 mesi.Tre i grand winner di quest’anno. Categoria business transformation, Fimer, per il progetto di business transformation supportato da Sap S/4hana Cloud e focalizzato al raggiungimento degli obiettivi di digital transformation dell’organizzazione. il partner di progetto è stato Altea up.

Categoria rapid time to value, Inwit, per la realizzazione di un nuovo vendor management system basato su Sap Ariba e la verticalizzazione Sap Cae for Ariba by Syskoplan Reply. Primo progetto in Italia ad utilizzare il Cae for Ariba per la gestione della firma digitale, Subappalti e Infoprovider per analisi del rischio fornitore. Categoria digital Pioneer category, La Doria, per il programma di rinnovo, armonizzazione e consolidamento dei processi di gestione delle linee produttive realizzato con il supporto del partner di progetto Capgemini.

Dopo l’intenso programma live, Sap Now offre ora la possibilità di usufruire di contenuti on demand disponibili sulla piattaforma dell’evento. Si tratta di percorsi nati con l’intento di condividere progetti di digital transformation avviati con successo da aziende di settori e dimensioni molto diversi in Italia. Sono sei i canali tematici che ospitano i contributi di Sap e dei suoi clienti e partner. Digital core & finance aiuta a capire come rispondere alle più grandi sfide del business con Sap S/4hana e come proteggere gli asset e minimizzare i rischi innovando costantemente.

Spend management è il canale dedicato a come reinventare le aziende in questa fase di new normal, mentre Digital supply chain affronta temi legati all’Industry 4.0 e alla creazione e gestione di filiere più resilienti. Infine, Business technology platform è il canale per chi desidera capire come gestire dati operativi (O-Data) e dati esperienziali (X-Data), ottenendo maggiore agilità e generando nuovo valore. Le persone sono protagoniste dei due canali dedicati a come la tecnologia mette l’essere umano al centro del business: Human experience, per sostenere la crescita e costruire il futuro di un’organizzazione insieme ai dipendenti e Customer experience, per conoscere meglio i propri clienti e mantenerli fedeli al proprio brand.

Pirelli con Allos è uno dei protagonisti del canale dedicato alla human experience. “L’esperienza di Pirelli nel ridisegno strategico dei processi e delle tecnologie delle funzioni di staff si colloca all’interno di uno dei pillar della digital transformation di Pirelli chiamato Digital company”, ha affermato Luca Urban, group head of enterprise solutions and core platforms di Pirelli.

“Nello specifico tra le varie iniziative abbiamo rivisto le soluzioni hr di gestione incentivi e performance management dove, in collaborazione con la funzione e anche grazie alla tecnologia Sap btp, cloud foundry, siamo riusciti a semplificare, automatizzare e ad adottare una user experience innovativa e più efficace”, ha detto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli