Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.625,96
    +70,60 (+0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    -0,0024 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0739
    -0,0026 (-0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,4790
    +0,0001 (+0,00%)
     

SCHEDA - Bce, il nuovo target di inflazione e le nuove politiche di cambiamento climatico

·3 minuto per la lettura
Sede Bce a Francoforte

(Reuters) - La Banca centrale europea ha annunciato i risultati della revisione strategica e delle politiche relative al cambiamento climatico.

In seguito i punti chiave.

INFLAZIONE

- La nuova strategia adotta un target simmetrico di inflazione del 2% nel medio periodo.

- Il Consiglio direttivo conferma che l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) resta una misura appropriata dei prezzi e raccomanda nel tempo l'aggiunta dei costi delle abitazioni occupate dai proprietari.

2% - STOP A 'VICINO MA AL DI SOTTO'

"Il Consiglio direttivo ritiene che la stabilità dei prezzi si riesca a mantenere meglio puntando a un target di inflazione del 2% nel medio periodo. Tale obiettivo è simmetrico, pertanto sia le deviazioni in negativo che in positivo sono da considerarsi allo stesso modo indesiderate".

TASSI DI INTERESSE DI PRIMARIA IMPORTANZA, IL RESTO DEGLI STRUMENTI VIENE DOPO

"Il Consiglio direttivo ha inoltre confermato che i diversi tassi di interesse della Bce restano il principale strumento di politica monetaria. Altri strumenti, come le indicazioni prospettiche, l'acquisto di asset e le operazioni di rifinanziamento nel più lungo periodo, che nell'ultimo decennio hanno contribuito a mitigare le restrizioni generate dal limite più basso sui tassi di interesse nominali, resteranno una parte integrante degli strumenti della Bce, da utilizzare in maniera consona".

ABITAZIONI OCCUPATE DAI PROPRIETARI

"Il Consiglio direttivo(...) riconosce che l'inclusione dei costi legati alle abitazioni occupate dai proprietari nell'Ipca rappresenterebbe meglio l'inflazione che interessa le famiglie e che l'aggiunta dei costi legati alle abitazioni occupate dai proprietari nell'Ipca è un progetto pluriennale".

"Nel frattempo, dunque, il Consiglio direttivo, nell'ambito della valutazione della politica monetaria, terrà in considerazione le stime iniziali del costo delle abitazioni occupate dai proprietari come supplemento delle più ampie misure di inflazione".

CAMBIAMENTO CLIMATICO

- La Bce ha fatto sapere che il Consiglio direttivo si impegna fortemente a espandere la propria capacità analitica nell'elaborazione di modelli macroeconomici, nella statistica e nella politica monetaria relativamente al cambiamento climatico.

- Francoforte ha detto di voler includere le valutazioni sul cambiamento climatico nelle operazioni di politica monetaria, nell'ambito della disclosure, della valutazione dei rischi, nei collaterali e negli acquisti di asset corporate.

- La Bce implementerà inoltre il proprio piano di azione in linea con i progressi delle politiche e iniziative della Ue nell'ambito della disclosure e della rendicontazione di sostenibilità ambientale.

ELABORAZIONE MODELLI MACROECONOMICI

"La Bce accelererà lo sviluppo di nuovi modelli e condurrà analisi teoriche ed empiriche per monitorare le implicazioni del cambiamento climatico e delle relative politiche per l'economia, il sistema finanziario e la trasmissione della politica monetaria a imprese e famiglie, attraverso i mercati finanziari e il sistema bancario".

DATI STATISTICI

"La Bce svilupperà nuovi indicatori sperimentali, che riguarderanno gli strumenti finanziari "green" rilevanti e l'impatto ambientale degli istituti finanziari, così come l'esposizione degli stessi ai rischi fisici legati al clima. In seguito tali indicatori verranno potenziati gradualmente a partire dal 2022, in linea anche in questo caso con i progressi delle politiche e delle iniziative Ue nel campo della disclosure e della rendicontazione di sostenibilità ambientale.

DISCLOSURE

"La Bce introdurrà requisiti legati alla disclosure per gli asset del settore privato come nuovi criteri di eleggibilità o come base per un trattamento differenziato relativo a garanzie e acquisti di asset. Tali requisiti prenderanno in considerazione le politiche e le iniziative Ue nel campo della disclosure e della rendicontazione di sostenibilità ambientale, mantenendo la proporzionalità attraverso requisiti adeguati a piccole e medie imprese. La Bce annuncerà un piano dettagliato nel 2022.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli