Italia markets open in 3 hours 36 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.200,89
    +561,49 (+1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1745
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.895,29
    +226,11 (+0,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.112,27
    +3,35 (+0,30%)
     
  • HANG SENG

    24.529,63
    +18,65 (+0,08%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Schroders: azionario Sudafrica attraente nonostante le tensioni sociali

·3 minuto per la lettura
Schroders: azionario Sudafrica attraente nonostante le tensioni sociali
Schroders: azionario Sudafrica attraente nonostante le tensioni sociali

Robert Davy, Emerging Market Equities Fund Manager di Schroders, ritiene che le prospettive a breve termine non siano cambiate e che le valutazioni restino attraenti, anche se restano le sfide strutturali

I gravi disordini seguiti alla carcerazione dell'ex presidente Jacob Zuma hanno interrotto le arterie di trasporto, in diverse regioni centri commerciali e magazzini sono stati saccheggiati, poi il governo di Pretoria ha schierato l'esercito e la situazione si è stabilizzata. Sono turbolenze che sottolineano l'urgente necessità di riforme in Sudafrica, dove la disoccupazione è vicina al 33% mentre la disuguaglianza di reddito è estrema. Sotto la guida presidenza Ramaphosa ci sono stati progressi, ma lenti, la crescita ha mostrato segni di miglioramento, ma rimane contenuta.

IMMUTATE LE PROSPETTIVE DI INVESTIMENTO

Robert Davy, Emerging Market Equities Fund Manager di Schroders, sottolinea in un commento che le prospettive a breve termine per l’investitore non sono comunque cambiate, con le valutazioni azionarie che rimangono attraenti, anche se progresso sulle riforme restano necessari, dopo che gli ultimi eventi hanno evidenziato il rischio di deterioramento fiscale a cui si aggiungono sfide strutturali di lungo termine. L'economia si sta riprendendo dalla pandemia, dopo che il Sudafrica ha vissuto una terza ondata di Covid-19 negli ultimi mesi, ma con impatto sull'economia più limitato rispetto alle ondate precedenti.

L’ECONOMIA STA PRENDENDO SLANCIO

Davy osserva che le vaccinazioni sono in ritardo sia rispetto ai Paesi sviluppati che a molti Mercati Emergenti, ma ora si cerca di recuperare e questo potrebbe dare una spinta alla fiducia dei consumatori verso la fine dell'anno. La ripresa dei casi di Covid e i disordini sociali di luglio avranno un impatto, secondo Davy, ma la ripresa economica stava già prendendo slancio, dopo una crescita del Pil nel primo trimestre al 4,6%, più forte rispetto al consensus, una produzione industriale rimbalzata e vendite al dettaglio, mentre la forza dei prezzi delle materie ha dato ulteriore supporto alle esportazioni.

RISCHIO INFLAZIONE MA POLITICA MONETARIA SUPPORTIVA

Anche l'inflazione è aumentata, ma la politica monetaria continua a essere supportiva, anche se c'è il potenziale di aumento dei tassi di 25 punti base in corso d'anno, se dovesse rimanere elevata. Anche sul fronte fiscale persistono sfide, con il debito pubblico aumentato a dismisura negli ultimi 12 anni e con la pandemia che ha acuito il problema, facendo schizzare il deficit di bilancio al -12,3% del Pil nel 2020. Con la presidenza Ramaphosa c'è stata maggior attenzione alle riforme, ma il cambiamento resta lento e la portata delle riforme necessarie significativa.

MULTIPLI DEI PREZZI AZIONARI CONVENIENTI

In ogni caso, sottolinea l’esperto di Schroders, le valutazioni sul mercato azionario sono attraenti, con l'indice MSCI South Africa scambiato a un rapporto prezzo-utile di 9,7x, ben sotto della media di 12,4x degli ultimi 15 anni, e rispetto al 13,7x del più ampio indice MSCI Emerging Markets. Le valutazioni dei titoli nazionali, in particolare, secondo Davy rimangono convincenti, ma sebbene il mercato sia in generale conveniente, è importante notare che una parte significativa dell'indice MSCI South Africa è composta da titoli ciclici.

SFIDE STRUTTURALI, SERVONO RIFORME

In conclusione, le prospettive sono positive nel breve periodo, ma restano sfide strutturali di lungo termine. I recenti disordini sociali non hanno cambiato l’outlook di breve termine di Schroders, perché la politica monetaria rimane supportiva e c'è stato un miglioramento sia nelle partite correnti che a livello di bilancio. Secondo Davy e valutazioni azionarie sono attraenti soprattutto dei titoli nazionali, ma il malcontento ribolle, disoccupazione e disuguaglianza restano rimane alte, e l'economia deve affrontare sfide strutturali di lungo termine. Per affrontarle e accelerare la crescita economica, conclude l’esperto di Schroders, le riforme sono necessarie e urgenti, ma i progressi sono lenti.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli