Italia markets close in 5 hours 47 minutes
  • FTSE MIB

    20.501,50
    -459,88 (-2,19%)
     
  • Dow Jones

    29.134,99
    -125,82 (-0,43%)
     
  • Nasdaq

    10.829,50
    +26,58 (+0,25%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    78,31
    -0,19 (-0,24%)
     
  • BTC-EUR

    19.529,65
    -1.726,48 (-8,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    426,98
    -32,16 (-7,00%)
     
  • Oro

    1.625,80
    -10,40 (-0,64%)
     
  • EUR/USD

    0,9560
    -0,0038 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    3.647,29
    -7,75 (-0,21%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.264,15
    -64,50 (-1,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8946
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    0,9486
    -0,0029 (-0,30%)
     
  • EUR/CAD

    1,3194
    +0,0024 (+0,18%)
     

Sciopero trasporti, confermato stop 16 settembre

(Adnkronos) - “Sciopero nazionale di 8 ore venerdì 16 settembre nel trasporto pubblico locale”. A proclamarlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferro “in considerazione delle violente e reiterate aggressioni a conducenti, controllori, capi stazione, addetti a traghetti e vaporetti, registrate su tutto il territorio nazionale negli ultimi mesi”.

"Scioperiamo - spiegano le organizzazioni sindacali - di fronte a una situazione intollerabile su cui bisogna intervenire subito. A tutt’oggi non si è registrato alcun intervento a tutela del personale da parte dei datori di lavoro e neanche da parte del legislatore con specifici provvedimenti indirizzati a prevenire e scoraggiare le aggressioni al personale dei mezzi pubblici. Servono provvedimenti immediati - chiedono infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferro - in assenza dei quali continueremo con forza a rivendicare la tutela di lavoratori e lavoratrici del trasporto pubblico locale".