Italia markets close in 6 hours 37 minutes
  • FTSE MIB

    26.287,15
    +18,53 (+0,07%)
     
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.215,52
    +190,06 (+0,65%)
     
  • Petrolio

    83,09
    +0,65 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    53.423,60
    +68,34 (+0,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.452,46
    +0,83 (+0,06%)
     
  • Oro

    1.783,10
    +17,40 (+0,99%)
     
  • EUR/USD

    1,1660
    +0,0042 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     
  • HANG SENG

    25.787,21
    +377,46 (+1,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.159,61
    +8,21 (+0,20%)
     
  • EUR/GBP

    0,8449
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0715
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4366
    +0,0002 (+0,01%)
     

Scivolano su nervosismo inflazione, focus su trimestrali

·1 minuto per la lettura
Panoramica della borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee hanno iniziato la settimana in leggero ribasso, con il nervosismo sull'inflazione e l'imminente stagione delle trimestrali a compensare l'aumento dei prezzi delle materie prime che sta sostenendo i titoli petroliferi e minerari.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è in ribasso dello 0,13%, con viaggi e tempo libero e immobiliari che registrano le peggiori performance.

Il Brent è balzato quasi del 2%, con la crisi energetica che sta colpendo le principali economie che non mostra alcun segno di allentamento. Il contratto sul carbone coke del Dalian ha visto un massimo dopo la recente inondazione nella provincia cinese dello Shanxi, la principale produttrice di carbone, che ha intensificato i timori sulla fornitura.

I titoli minerari avanzano del 2,67%, mentre il settore petrolio e gas guadagna l'1,28%.

Tra i singoli titoli, il retailer di moda online britannico ASOS crolla dell'8,5% dopo aver avvertito che i maggiori costi logistici e i disagi alle catene di fornitura potrebbero portare a un calo di oltre il 40% degli utili del 2022 e ha annunciato le dimissioni del Ceo Nick Beighton.[KBN2H10RE]

L'investitore immobiliare tedesco Adler Group scivola dello 2,7% dopo aver annunciato la vendita di proprietà residenziali e commerciali del valore di 1,49 miliardi di euro alla rivale LEG Immobilien.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli