Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.143,49
    -2.014,12 (-6,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Scossa sismica nei pressi di Gubbio, magnitudo 2,8

·2 minuto per la lettura
terremoto gubbio
terremoto gubbio

Continua lo sciame sismico in Umbria, dove poco prima della mezzanotte del 16 maggio una nuova scossa di terremoto è stata registrata poco distante dalla città di Gubbio, già epicentro di un precedente sisma nella mattinata di sabato. Questa volta la scossa ha avuto un’intensità di 2,8 gradi della scala Richter e un ipocentro situato a circa nove chilometri di profondità nel sottosuolo, anche se al momento non sembrano essere stati riportati danni a cose o persone.

Terremoto a Gubbio, nuova scossa di 2,8 gradi Richter

Stando ai dati raccolti dai sismologi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’epicentro della scossa di terremoto era situato a tre chilometri a Nord Ovest della cittadina umbra, nella stessa zona in cui era stato registrato il precedente sisma di sabato 15 maggio. Pur con una profondità di poco superiore – 11 chilometri nel sottosuolo – l’intensità di quest’ultimo era stata di quasi quattro gradi della scala Richter.

Terremoto a Gubbio, la precedente scossa del 15 maggio

A differenza di quest’ulimo terremoto aveva destato non poco allarme la scossa registrata intorno alle 10 del mattino del 15 maggio, anche a causa della sua maggiore intensità. Il sisma era stato infatti distintamente avvertito sia dalla popolazione di Gubbio che da quella dei paesi limitrofi fino a Perugia. Per sicurezza era stato inoltre sospeso il traffico ferroviario lungo la linea Orte-Ancona.

Anche il sindaco di Gubbio Filippo Stirati aveva commentato l’episodio, rassicurando circa l’eventuale presenza di danni: “La scossa è stata avvertita dalla popolazione, è stata breve ma intensa. Ora siamo in contatto con la Protezione Civile per valutare la situazione, e con i nostri uffici stiamo facendo tutti i controlli e le verifiche del caso sugli edifici pubblici. Al momento non abbiamo segnalazioni di danni. […] Proprio oggi qui avremmo dovuto avere la Festa dei Ceri che anche quest’anno non è stato possibile celebrare – ricorda – per via della pandemia, per il rischio di assembramenti“.

Terremoto a Gubbio, nelle stesse ore scossa in Croazia

Poco dopo questa seconda scossa un terremoto di simile intensità è stato registrato in Croazia, nei pressi del confine con la Bosnia-Erzegovina. In questo caso la scossa era di 3,8 gradi della scala Richter, con un ipocentro situato a una decina di chilometri di profondità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli