Italia markets open in 5 hours 54 minutes
  • Dow Jones

    31.253,13
    -236,94 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    11.388,50
    -29,66 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    26.544,27
    +141,43 (+0,54%)
     
  • EUR/USD

    1,0576
    -0,0011 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    28.538,93
    +978,38 (+3,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    671,54
    +19,31 (+2,96%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    -523,60 (-2,54%)
     
  • S&P 500

    3.900,79
    -22,89 (-0,58%)
     

Scuola, Bianchi: "93,4% delle classi in presenza"

·1 minuto per la lettura

Più di 9 classi su 10 in presenza a scuola in Italia nonostante l'emergenza covid. "Abbiamo un grado di copertura dell'82,1% su 374.740 classi. Ad oggi alle 12 abbiamo il 93,4% delle classi in presenza, di cui 13,1% con attività integrata per singoli studenti a distanza. Classi totalmente a distanza sono il 6,6%", è la fotografia presentata dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi nel corso dell'audizione in Commissione Cultura alla Camera sull’organizzazione delle attività scolastiche nell’attuale contesto di pandemia di Covid-19.

"Lungi da me l'idea di fare polemiche, però ho sentito in questi giorni proporre come stime che non avevano base numerica. Non vi è dubbio che ci siano problemi differenziati, ma se avessimo ceduto all'idea di una chiusura della scuola avrebbe portato a casa sostanzialmente 6,5 milioni di bambini e ragazzi - sottolinea - La situazione è difficile, e deve essere ancora vinta e possiamo farcela, però avendo la chiarezza dei dati".

"Gli alunni in presenza sono l'88,4%. Per l'infanzia il numero degli alunni positivi o in quarantena è il 9%, e quindi quelli in presenza sono il 91%, per la primaria gli alunni positivi o in Dad sono il 10,9%. Per la Secondaria di prima e secondo grado gli alunni in dad o in didattica integrata sono il 12,5%", prosegue Bianchi.

"Per quanto riguarda l'andamento pandemico, devo rivelare un dato che dal punto di vista intuitivo era evidente, il grosso dei contagi vi è stato nel periodo di chiusura della scuole", osserva.

"Il personale sospeso per non essere in regola con il vaccino è dello 0,9%. Questo dimostra l'alto grado di responsabilità dei nostri docenti", dice ancora.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli