Italia markets open in 1 hour 36 minutes
  • Dow Jones

    27.463,19
    -222,19 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    11.431,35
    +72,41 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1787
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    11.672,28
    +35,79 (+0,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    271,87
    +10,58 (+4,05%)
     
  • HANG SENG

    24.833,99
    +46,80 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    3.390,68
    -10,29 (-0,30%)
     

Scuola: Guzzetta, 'bus turistici per oltre 1 mln di alunni autorizzabili con norme Ue'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

di Roberta Lanzara - Le soluzioni giuridiche all'emergenza trasporto pubblico finalizzato alle scuole "ci sono". E' infatti immaginabile "un intervento ponte che consenta l'utilizzo di bus turistici, al momento immobilizzati, per le esigenze della collettività, tra cui il trasporto dei ragazzi a scuola. Potrebbero essere utilizzati 25mila pulmann e potrebbe essere garantito il trasporto a circa 1.300.000 studenti perché i regolamenti Ue autorizzerebbero gli enti al subappalto". Lo dice all'Adnkronos Giovanni Guzzetta, ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico presso l'Università di Roma “Tor Vergata”.

Si tratta di una strategia "win to win'"di soccorso al mondo scolastico ed "ossigeno a quello turistico che altrimenti avrà maggiori difficoltà a riprendersi una volta che sarà definitivamente superata l’emergenza sanitaria", spiega Guzzetta. I vincoli europei "non sono tali da impedirne la realizzazione nelle condizioni di emergenza e temporaneità che la giustificano. Basti pensare - rimarca - al Regolamento Ue n. 137/ 2007 il quale prevede che 'il subappalto può contribuire a trasporti pubblici di passeggeri più efficienti e rende possibile la partecipazione di imprese diverse dall’operatore di servizio pubblico aggiudicatario del relativo contratto'".

Ad oggi, secondo dati contenuti in una interrogazione al Senato del 13 maggio scorso sui danni economici del settore turismo, i numeri a livello nazionale indicano che vi sono 6mila imprese di noleggio autobus granturismo ferme, un fatturato di 2,5 miliardi azzerato, 25mila bus fermi che ogni anno percorrono circa 1,7 miliardi di km in tutta Italia, consumando 4,5 milioni di carburante.