Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.124,09
    +536,43 (+1,60%)
     
  • Nasdaq

    13.151,68
    +120,00 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2079
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    39.945,37
    -5.093,54 (-11,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.304,35
    -83,56 (-6,02%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.123,19
    +60,15 (+1,48%)
     

Scuola, Lombardia verso lezioni all’aperto in fattorie didattiche

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 apr. (askanews) - In Lombardia potrebbe essere presto possibile per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado svolgere lezioni all'aperto nelle fattorie didattiche del territorio regionale. Lo prevede una norma approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, sarà discussa in Commissione. "Le fattorie didattiche - ha commentato Rolfi - sono strutture con grandi spazi all'aperto, da sfruttare soprattutto in questa stagione. Vogliamo dare ai ragazzi l'opportunità di seguire le lezioni stando a contatto con la natura e con gli animali".

La norma prevede che le fattorie didattiche della Lombardia possano, compatibilmente con le disposizioni nazionali e regionali volte a contrastare la diffusione del virus, mettere a disposizioni i propri spazi al fine di supportare l'attività scolastica. Tale facoltà deve essere esercitata previ accordi con l'istituto scolastico regionale e sempre nel rispetto delle normative di sicurezza.

"L'esperienza in una fattoria didattica - ha sottolineato l'assessore - è un'occasione anche per educare i ragazzi al consumo consapevole e al rispetto dell'ambiente. Credo sia interessante anche per i giovani vedere l'origine dei prodotti agroalimentari. È fondamentale creare un rapporto sempre più stretto tra agricoltura e società. La pandemia ha fatto capire quanto il settore primario sia essenziale".

"Con questo provvedimento - ha concluso l'assessore Rolfi - prosegue la valorizzazione dell'azienda agricola lombarda come azienda multifunzionale, in grado non solo di produrre cibo ma offrire anche esperienze e diventare luogo di formazione e crescita".