Italia markets open in 4 hours 30 minutes
  • Dow Jones

    34.299,99
    -569,38 (-1,63%)
     
  • Nasdaq

    14.546,68
    -423,29 (-2,83%)
     
  • Nikkei 225

    29.368,84
    -815,12 (-2,70%)
     
  • EUR/USD

    1,1693
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    35.780,01
    -894,16 (-2,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.032,46
    -24,69 (-2,34%)
     
  • HANG SENG

    24.347,10
    -153,29 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.352,63
    -90,48 (-2,04%)
     

Scuola, "over 12 in aula con Green pass e non vaccinati in Dad": la proposta

·2 minuto per la lettura

Per il rientro a scuola a settembre bisognerebbe prevedere un "doppio binario, per la sicurezza di tutti". Gli studenti over 12 con il Green pass, che attesta l'avvenuta vaccinazione anti-Covid, "in aula". I non vaccinati "in Dad". Per il pediatra Italo Farnetani l'inizio del nuovo anno scolastico andrebbe gestito così. "Il Green pass - dice all'Adnkronos Salute il professore ordinario di pediatria della Libera Università Ludes di Malta - è una pratica ampiamente diffusa in tutto il mondo, soprattutto Europa e America del Nord. Nel caso attuale della pandemia non dovrebbe essere indispensabile solo per gli insegnanti, ma anche per gli alunni".

"Per preservare la sicurezza degli studenti e delle famiglie che hanno sottoposto i loro ragazzi a vaccinazione, e nello stesso tempo per rispettare la libertà ampiamente richiesta con le manifestazioni di piazza, propongo di permettere l'accesso alle lezioni in presenza solo a chi ha effettuato la vaccinazione e richiedo che le scuole si attrezzino per poter realizzare videoconferenze durante le ore di lezione, collegandosi con gli alunni non vaccinati che seguiranno le lezioni da casa - è la strategia illustrata dall'esperto - In questo modo si potrà garantire la continuità didattica, ma soprattutto la possibilità di stare a scuola in presenza a tutti coloro che avendo effettuato la vaccinazione sono protetti".

"Le lezioni in presenza e in videoconferenza non richiedono un lavoro ulteriore per i docenti e sarà un servizio utile anche per gli studenti che sono in quarantena. Va notato che c'è già stata da parte degli studenti una buona adesione alla campagna vaccinale e c'è ancora circa un mese e mezzo all'inizio delle scuole con la possibilità di far vaccinare gli alunni" contro il Covid, continua Farnetani.

I docenti, puntualizza il pediatra, "come operatori pubblici devono sottoporsi all'obbligo vaccinale, come avvenuto per i medici e gli operatori sanitari, altrimenti è giusta la proposta di destinarli ad altre mansioni. Per gli studenti il doppio binario va applicato agli over 12, per i quali c'è il vaccino approvato. Progressivamente, con l'abbassarsi della fascia in cui sarà possibile la vaccinazione, si dovrà allargare la regola del Green pass. Cominciamo ad applicare rigidamente il doppio binario solo agli over 12, che così avranno la possibilità di evitare attivamente la Dad. La vaccinazione e il pass - conclude - sono una grande opportunità e una notevole ipoteca positiva sull'anno scolastico per gli over 12 e consiglio di non buttarla via".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli