Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.177,70
    +665,73 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Seco, Olivetti (Tim) acquista 7% società in Ipo

·1 minuto per la lettura
Il logo Olivetti a Scarmagno

MILANO (Reuters) - Olivetti, società del gruppo Telecom Italia, acquisirà 7,5 milioni di azioni Seco nell'ambito dell'Ipo, pari al 7% circa del capitale del gruppo high tech post aumento di capitale.

E' quanto si legge in una nota di Seco.

"Seco ha deciso di allocare tale ordine al fine di avviare un dialogo tra Seco e Olivetti con l'obiettivo di costruire una partnership industriale, con particolare riferimento allo sviluppo e diffusione di tecnologie innovative hardware e software e di soluzioni IoT proprietarie", si legge nel comunicato.

L'offerta di Seco, partita oggi, si concluderà il 30 aprile.

La data di avvio delle negoziazioni sull'Mta, segmento Star, è prevista per il 5 maggio, secondo un term sheet inviato dai bookrunner agli investitori.

Il gruppo aretino specializzato in tecnologie IoT e minicomputer ha fissato la forchetta indicativa di prezzo per l'Ipo tra 3,30 e 4,15 euro per azione, che attribuisce al gruppo una capitalizzazione post aumento di capitale fino a 445 milioni di euro.

L'offerta per lo sbarco in Borsa ha per oggetto fino a 37,8 milioni di azioni, di cui 27 milioni da un aumento di capitale. Le risorse raccolte saranno usate per crescere all'estero e fare acquisizioni.

Goldman Sachs International e Mediobanca agiscono come joint global coordinator e joint bookrunner.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Sabina Suzzi)