Italia markets close in 4 hours 10 minutes

Seduta di forti rimbalzi per le Borse europee, Milano +8,93%

Bos

Milano, 24 mar. (askanews) - Ampia boccata d'ossigeno per i mercati azionari mondiali. Le Borse, dall'Asia agli Usa (almeno nella prima parte) hanno giocato una seduta all'insegna del gran rimbalzo, dopo le tante perdite accumulate in queste settimane di emergenza da pandemia Covid-19. A iniettare fiducia, malgrado la chiusura in rosso di Wall Street ieri, la prospettiva fattasi concreta di un accordo tra Casa Bianca e Congresso Usa sper un massiccio pacchetto di stimoli all'economia da circa 2.000 miliardi di dollari in risposta all'emergenza.

In Europa, mentre intorno alle 17.30 Wall Street mostrava un rialzo del 9,5% circa del Dji, Francoforte (+11,49%) ha chiuso guidando la classifica dei rialzi, seguita da Londra (+9,35%), Parigi (+8,39%) e Madrid (+8,33%). A Milano, l'indice Ftse Mib ha guadagnato l'8,93% a 16.948,60 punti e l'All Share è salito del 6,87% a 18.403,36 punti. Bene, in area 190 punti base, lo Spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali, con il rendimento del titolo italiano all'1,57%.

Tra le blue chip di piazza Affari, quasi tutte in forte rialzo, hanno guidato la classifica Exor (+21,61%), Nexi (+17%), Eni (+14,9%), Leonardo (+11,59%), Fca (+12,87%). In recupero i bancari, con UniCredit +9,9%, Intesa Sanpaolo +9,30%, Banco Bpm +6,48%, Mps +5,93%. Unico, isolato, titolo contraddistinto dal segno meno è stato Diasorin (-1,37%), sul quale hanno prevalso le prese di beneficio dopo le ottime performance delle sedute scorse.