Italia markets open in 6 hours 56 minutes
  • Dow Jones

    34.156,69
    +265,67 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    12.113,79
    +226,34 (+1,90%)
     
  • Nikkei 225

    27.509,98
    -175,49 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0737
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    21.731,54
    +340,21 (+1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    538,80
    +12,84 (+2,44%)
     
  • HANG SENG

    21.298,70
    +76,54 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.164,00
    +52,92 (+1,29%)
     

Seduta mista su dati cinesi e speranze aumento domanda

Una miniatura di un gasdotto sopra a banconote in rubli russi e yuan cinesi

LONDRA (Reuters) - Seduta mista per il greggio dopo che i dati hanno mostrato che la crescita economica della Cina nel 2022 è crollata a uno dei livelli peggiori in quasi mezzo secolo, anche se il recente cambiamento della politica anti-Covid ha sostenuto le speranze di una ripresa della domanda di carburante quest'anno.

Intorno alle 10,50 i futures sul Brent sono in rialzo di 19 centesimi, o dello 0,22%, a 84,65 dollari al barile.

Il greggio statunitense West Texas Intermediate (Wti) è in ribasso di 59 centesimi, o dello 0,74%, a 79,27 dollari, andando incontro alla prima perdita giornaliera dal 4 gennaio dopo aver toccato i massimi dal 3 gennaio.

Il prodotto interno lordo cinese è cresciuto del 3% nel 2022, mancando il target ufficiale di "circa il 5,5%" e segnando la seconda peggiore performance dal 1976, colpito dalle restrizioni anti-Covid e dal crollo del mercato immobiliare.

I dati economici hanno comunque battuto le precedenti previsioni degli analisti, dopo che Pechino ha revocato, a dicembre, la politica zero-Covid, sostenendo i consumi.

I dati pubblicati oggi hanno mostrato che la produzione delle raffinerie cinesi nel 2022 è scesa del 3,4% rispetto all'anno precedente, registrando il primo calo annuale dal 2001, anche se la produzione giornaliera di petrolio a dicembre è salita al secondo livello più alto del 2022.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Stefano Bernabei)