Italia markets close in 31 minutes
  • FTSE MIB

    27.479,04
    -209,52 (-0,76%)
     
  • Dow Jones

    35.368,31
    -543,50 (-1,51%)
     
  • Nasdaq

    14.624,88
    -268,87 (-1,81%)
     
  • Nikkei 225

    28.257,25
    -76,27 (-0,27%)
     
  • Petrolio

    85,36
    +1,54 (+1,84%)
     
  • BTC-EUR

    36.713,21
    -1.023,34 (-2,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    994,94
    -14,44 (-1,43%)
     
  • Oro

    1.819,40
    +2,90 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1347
    -0,0063 (-0,56%)
     
  • S&P 500

    4.590,12
    -72,73 (-1,56%)
     
  • HANG SENG

    24.112,78
    -105,25 (-0,43%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.264,41
    -37,73 (-0,88%)
     
  • EUR/GBP

    0,8352
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0395
    -0,0034 (-0,33%)
     
  • EUR/CAD

    1,4211
    -0,0067 (-0,47%)
     

Senato, avv. Vaccarella: "Giunta elezioni ha dato ragione a Lotito, è ora di sanare vulnus"

·1 minuto per la lettura

"Il voto dell'Aula non dovrebbe essere un voto politico. La Giunta delle elezioni funziona come un tribunale e pronuncia le sue decisioni in termini di diritto, fornendo una motivazione. L'Aula si dovrebbe pronunciare in base a quella che a tutti gli effetti è una sentenza sul ricorso di Lotito". Lo sottolinea all'Adnkronos il professor Romano Vaccarella, ex giudice della Corte costituzionale, in vista del voto finale sull'attribuzione del seggio senatoriale. La Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari di Palazzo Madama ha accolto nel settembre del 2020 il ricorso presentato da Lotito dopo la sua mancata elezione alle politiche del 2018. Candidato in Campania per Forza Italia, il numero uno della società biancoceleste rivendica il seggio occupato dal senatore Vincenzo Carbone, ex Forza Italia e oggi nelle file di Italia Viva.

"In Parlamento c'è quest'organo che funge da organo giurisdizionale e quindi si tratterebbe solo di ratificare la decisione della Giunta, a meno che non ci sia un motivo per esprimere un parere diverso sul piano giurisdizionale. In genere infatti l'Aula ratifica la decisione della Giunta. In punta di diritto, quindi -aggiunge l'avv. Vaccarella- non ci dovrebbero essere dubbi sull'esito del voto dell'Aula, sperando che non prevalgano valutazioni di altro genere. Il regolamento del Senato prevede che l'Aula voti sulla decisione della Giunta entro 30 giorni. Qui ci hanno messo più di un anno, sarebbe ora di sanare questo vulnus".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli