Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.717,09
    -260,99 (-0,77%)
     
  • Nasdaq

    11.393,81
    -227,90 (-1,96%)
     
  • Nikkei 225

    27.433,40
    +50,84 (+0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,0853
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • BTC-EUR

    20.975,70
    -1.120,17 (-5,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    515,11
    -22,76 (-4,23%)
     
  • HANG SENG

    22.069,73
    -619,17 (-2,73%)
     
  • S&P 500

    4.017,77
    -52,79 (-1,30%)
     

Serie C: Catanzaro inarrestabile, Pescara travolto

Getty Images

Prosegue senza ostacoli la marcia del Catanzaro, che travolge anche il Pescara nella partita più attesa dell’intero programma della 15ª giornata di Serie C. All’Adriatico-Cornacchia la squadra di Colombo, che inseguiva i calabresi a -3, è travolta 3-0 dal gol di Situm e dalla doppietta di Luca Martinelli: 13° successo in 15 partite per i giallorossi di Vivarini che ora hanno quattro punti di vantaggio sul Crotone, tornato secondo dopo il successo di misura sul Latina (1-0 firmato Mogos).

Staccatissima la concorrenza, con la coppia di neopromosse Giugliano e Cerignola (il cui presidente minaccia l'addio per i pochi tifosi allo stadio) quarte a 23 punti, a -12 dal terzo posto. Sussulto dell’Avellino, che travolge per 4-0 il Taranto dell'ex Capuano, in coda seconda vittoria di fila per la Fidelis Andria targata Doudou Diaw, che lascia l’ultimo posto al duo Vitertbese-Messina.

Nel girone A frena il Pordenone, fermato sul 2-2 dalla rivelazione Pro Sesto, ma paradossalmente il settimo risultato utile di fila la formazione di Andreoletti perde terreno scivolando al quinto posto perché Renate (1-0 sul campo di un Padova in crisi), Feralpisalò e Lecco vincono e inseguono a braccetto il Pordenone staccati di appena tre punti. Rallentano Novara e Juve Next Gen, che davanti ai 30.000 spettatori dell’Allianz Stadium si fa imporre il 2-2 dal Mantova.

Grazie al 2-0 sul Rimini la Reggiana mantiene la testa del girone B con 30 punti, ma vincono anche le immediate inseguitrici: Gubbio (1-0 sul San Donato Tavarnelle col solito Mbakogu) e Entella (2-1 alla Vis Pesaro), seconde a -1 davanti al Cesena che passa a Olbia grazie a Saber dimenticando lo scivolone interno contro l'Ancona. Siena e Carrarese pareggiano il derby e si staccano come il Fiorenzuola, fermato in casa dall’Alessandria.