Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.025,69
    -998,97 (-1,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8682
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0997
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4909
    -0,0055 (-0,36%)
     

Serie A, prosegue stallo su diritti TV, 9 club si astengono - fonti

·1 minuto per la lettura
OITBSM Logo della Serie A a Milano

MILANO (Reuters) - Prosegue lo stallo sui diritti di trasmissione delle partite del campionato di calcio nelle prossime tre stagioni, con 9 club che si sono astenuti nel voto sull'assegnazione all'assemblea della Serie A di oggi.

Lo riferiscono due fonti che hanno preso parte alla riunione in teleconferenza.

In corsa per i diritti ci sono Dazn, con un'offerta di circa 850 milioni di euro - di cui 740 milioni di euro per 7 partite su 10 in esclusiva - e SKY, che ha messo sul piatto 750 milioni di euro per trasmettere tutte le partite sul digitale terrestre e sul satellite.

Undici i voti delle squadre favorevoli ad assegnare a DAZN i i diritti di trasmettere 7 partite su 10, tra cui quelli di Juventus, Lazio, Napoli, Milan e Inter , spiegano le fonti.

Per procedere all'assegnazione, occorre il voto favorevole di 14 club su 20.

Le offerte sono valide fino al 29 marzo.

I club si riuniranno nuovamente le prossima settimana per discutere delle offerte, si legge in un comunicato della Serie A.

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)