Italia markets open in 3 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.100,38
    -584,99 (-1,97%)
     
  • EUR/USD

    1,2071
    +0,0031 (+0,25%)
     
  • BTC-EUR

    44.574,86
    -2.650,91 (-5,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.206,78
    -92,18 (-7,10%)
     
  • HANG SENG

    29.115,10
    +8,95 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Settore aereo: traffico passeggeri continua la sua discesa a febbraio

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Nessun segnale di ripresa per il settore aereo globale. Secondo i dati diffusi oggi dall'International Air Transport Association (IATA) il traffico passeggeri è diminuito a febbraio, sia rispetto ai livelli pre-Covid (febbraio 2019) sia rispetto al mese immediatamente precedente (gennaio 2020). La domanda totale di viaggi aerei a febbraio è scesa del 74,7% rispetto a febbraio 2019, peggiore del -72,2% registrato a gennaio. “Febbraio non ha mostrato segnali di ripresa della domanda di viaggi aerei internazionali - ha affermato Willie Walsh, direttore generale di IATA - In effetti, la maggior parte degli indicatori è andata nella direzione sbagliata con l'inasprimento delle restrizioni ai viaggi di fronte alle continue preoccupazioni sulle nuove varianti di coronavirus. Un'eccezione importante è stata il mercato interno australiano. Un allentamento delle restrizioni sul volo interno ha comportato un numero di viaggi significativamente maggiore. Questo ci dice che le persone non hanno perso il loro desiderio di viaggiare. Voleranno, a condizione che possano farlo senza dover affrontare misure di quarantena".