Italia markets open in 5 hours 56 minutes
  • Dow Jones

    34.393,75
    -85,85 (-0,25%)
     
  • Nasdaq

    14.174,14
    +104,72 (+0,74%)
     
  • Nikkei 225

    29.420,55
    +258,75 (+0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2123
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    33.341,86
    +870,43 (+2,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.010,91
    +42,07 (+4,34%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.255,15
    +7,71 (+0,18%)
     

Sharon Stone a 'Che tempo che fa': "Ho fatto fumare erba a mia madre"

·2 minuto per la lettura

"Ho fatto fumare erba a mia madre". Lo racconta Sharon Stone in collegamento con la trasmissione di Fabio Fazio 'Che tempo che fa'. "Mia madre -dice- era curiosa del fatto che noi fratelli fumassimo erba e ci ha detto: ok, dovete spiegarmi perché. Allora le abbiamo detto, siediti che te lo spieghiamo. Ma un prete stava arrivando a casa nostra e allora si è messa a spruzzare il disinfettante, ha cominciato a correre per casa spruzzandolo anche a noi dicendo che dovevamo sembrare normali. Io ho cercato di spiegare a mia mamma che Dio ti vede ovunque sei, non ti puoi nascondere".

L'attrice torna anche sul successo ottenuto con il film 'Basic Instinct' e sulla famosa scena in cui ammalia Michael Douglas durante un interrogatorio: "Penso di avere capito nel tempo che quel momento ha cambiato la vita di tutti gli altri. Non penso che abbia cambiato la mia vita, ma le persone e il modo in cui mi trattavano. Quel comportamento non riguardava me, riguardava gli altri. Era la prima volta che facevo un film per una major insieme a una grande star come Michael Douglas".

Sharon Stone parla anche del movimento 'Me too' e del modo in cui ha cambiato il mondo del cinema, "non solo Hollywood. Penso che abbia avuto un impatto globale, il 'Me too' c'è anche in Italia no? Siamo arrivati a un momento in cui le donne hanno la possibilità di dire la verità e aspettarsi che le persone si comportino correttamente".

E sull'Italia: "Amo l'Italia, mi piacciono tantissimo gli italiani e sono una grandissima fan di Papa Francesco. Penso che sia un Papa che ha voluto includere tutti quanti, non solo i cattolici, e che stia cercando di fare il proprio meglio per fare del bene. Ho avuto l'opportunità fantastica di lavorare con lui sulla raccolta fondi per il Sud Sudan, è stato davvero entusiasmante. Tutte le volte che ho l'opportunità di creare strutture sanitarie con il Vaticano o la Croce Rossa, che è molto attiva in Italia, sono orgogliosa. Penso che gli italiani cerchino di fare sempre uno sforzo per garantire la cura e la prosperità non solo per il popolo italiano, ma molto di più per gli immigrati che vengono da tanti paesi. Ho lavorato anche con Bocelli e la sua fondazione per aiutare le persone dopo la tragedia del terremoto, ho lavorato con tantissime persone fantastiche in Italia".