Italia markets open in 4 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    34.086,04
    +368,95 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    11.584,55
    +190,74 (+1,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.376,22
    +49,11 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0862
    -0,0004 (-0,03%)
     
  • BTC-EUR

    21.267,60
    +59,05 (+0,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    524,33
    +5,54 (+1,07%)
     
  • HANG SENG

    21.934,10
    +91,77 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.076,60
    +58,83 (+1,46%)
     

Shireen Abu Aklen, la giornalista uccisa in Cisgiordania: Al Jazeera contro Israele

Chiede giustizia, al Jazeera ha denunciato Israele alla Corte penale internazionale dell'Aja per la morte della giornalista palestino-americana Shireen Abu Aklen, uccisa a maggio scorso a Jenin in Cisgiordania durante gli scontri con l'esercito. "Un crimine di guerra", questa la tesi. Che la cronista sia stata "deliberatamente presa di mira e uccisa".

"E' stata presa di mira e colpita da un soldato israeliano. Ma la mia famiglia non sa ancora chi è la persona che ha sparato quel proiettile mortale e chi era coinvolto nella catena di comando che ha permesso di uccidere mia zia", rimarca Lina Abu Aklen.

Secondo la famiglia, le prove si basano su nuove testimonianze di persone del posto, sull'esame di video e su evidenze forensi. E poggiano sulle indagini degli organi di informazione, delle organizzazioni per i diritti umani e delle Nazioni Unite.

Non solo. Un altro giornalista palestinese, che lavorava con Abu Aklen come suo produttore, è stato ferito nel raid: ora in condizioni di salute stabili, ha dichiarato che le truppe israeliane hanno sparato contro di loro e che non c'erano militari nei paraggi.