Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.728,18
    +51,16 (+0,14%)
     
  • Nasdaq

    15.225,51
    +135,31 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    28.600,41
    -204,44 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    -0,0035 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    54.890,89
    +2.498,21 (+4,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.521,86
    +1.279,18 (+527,11%)
     
  • HANG SENG

    26.132,03
    +5,10 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.567,07
    +22,17 (+0,49%)
     

Si chiude G20 Agricoltura, Patuanelli: ora palla è in mano nostra

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 set. (askanews) - "Abbiamo approvato la Carta della sostenibilità dei sistemi alimentari di Firenze, ora la palla è in mano nostra. E' un onore presiedere o partecipare a consessi internazionali di alto prestigio, ma se l'appuntamento successivo è in Indonesia tra un anno e poi altrove tra un altro anno e noi non facciamo niente nel frattempo, il pianeta non ci aspetterà". Lo ha detto il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, durante la conferenza conclusiva del G20 dell'Agricoltura che si è svolto a Firenze.

"Dobbiamo mettere in atto azioni conccrete senza guardare al consenso e a ricadute immediate - ha ribadito Patuanelli - C'è bisogno di mettere in atto politiche coerenti con gli obiettivi che ci siamo dati qui a Firenze".

Patuanelli ha spiegato che nel documento approvato oggi "ci sono passaggi importanti rispetto agli obiettivi dell'agenda 2030, soprattutto sull'obiettivo Fame zero. Su questo punto l'obiettivo è incrementare i multilaterali rapporti per evitare sprechi e consentire una produzione di cibo sano anche dove oggi questo non avviene. Si parla anche di trasferimento tecnologico tra paesi. Il documento, nonostante l'obbligo di arrivare a dei compromessi, rispetto ad altri testi presenta alcune concretezze", ha concluso il ministro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli