Italia Markets close in 57 mins

Sicurezza lavoro, con il bando Isi 2019 dall'Inail più di 250 mln

Mlp

Roma, 19 dic. (askanews) - Con il bando Isi 2019, l'Inail mette a disposizione delle imprese che investono in sicurezza più di 250 milioni di euro di incentivi a fondo perduto ripartiti su base regionale, che saranno assegnati fino a esaurimento, secondo l'ordine cronologico di ricezione delle domande.

La decima edizione dell'iniziativa, che a partire dal 2010 ha visto l'Istituto stanziare un importo complessivo pari a oltre 2,4 miliardi di euro, è stata presentata questa mattina a Roma, presso l'Auditorium Inail di piazzale Pastore, dal presidente Franco Bettoni e dal direttore generale Giuseppe Lucibello, nel corso di una conferenza stampa alla presenza della ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, e della ministra delle Politiche agricole alimentari e forestali, Teresa Bellanova.

Come sottolineato da Nunzia Catalfo, "l'obiettivo della sicurezza sul lavoro è una delle priorità del governo che intendiamo perseguire sia attraverso un rafforzamento dell'attività di vigilanza, sia mediante il potenziamento della formazione e con meccanismi di incentivo per sostenere le aziende attente al tema della prevenzione. Il bando Isi è un esempio da incoraggiare perché in questi anni ha dimostrato di essere un eccellente volano per l'attivazione di circuiti virtuosi, fornendo un sostegno tangibile di cui hanno beneficiato soprattutto le micro e piccole imprese, che rappresentano il cuore pulsante del nostro sistema produttivo".

"I fondi stanziati con le prime nove edizioni del bando Isi - ha precisato a questo proposito Franco Bettoni - hanno permesso di finanziare la realizzazione di quasi 32mila progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza all'interno delle aziende, che nella maggioranza dei casi sono stati presentati da micro e piccole imprese. Tra i progetti ammessi al finanziamento del bando 2018, in particolare, circa tre su quattro sono stati presentati da aziende con meno di 15 dipendenti". I dati sull'andamento infortunistico, ha aggiunto il presidente dell'Inail, "dimostrano che si deve fare di più, ma la strada imboccata è quella giusta".

"La scelta dell'Inail di confermare con il bando Isi 2019 il proprio sostegno alle micro e piccole imprese agricole, per l'acquisto di trattori e macchinari di ultima generazione - ha detto Teresa Bellanova - risponde al bisogno concreto di proseguire l'impegno per l'innovazione in un settore centrale della nostra economia, caratterizzato da rischi elevati per i lavoratori che derivano anche da un parco macchine obsoleto. Si tratta di un approccio tanto opportuno quanto necessario, perché senza innovazione e sicurezza non può esserci competitività".

"La procedura per l'assegnazione degli incentivi del bando Isi, che rappresenta un esempio unico nel suo genere a livello europeo, è ormai consolidata - ha spiegato il direttore generale dell'Inail, Giuseppe Lucibello - Nella fase preparatoria del nuovo bando ci siamo quindi concentrati sulla semplificazione degli adempimenti richiesti alle imprese partecipanti e sulla definizione sempre più puntuale degli interventi finanziabili, proseguendo il lavoro avviato negli ultimi anni per ottimizzare l'utilizzo dei fondi, aumentare la partecipazione delle aziende e rendere più celere l'erogazione dei finanziamenti".