Italia markets close in 23 minutes
  • FTSE MIB

    24.217,14
    +9,72 (+0,04%)
     
  • Dow Jones

    33.790,15
    +8,67 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.124,44
    +42,44 (+0,38%)
     
  • Nikkei 225

    27.901,01
    +326,58 (+1,18%)
     
  • Petrolio

    72,21
    +0,75 (+1,05%)
     
  • BTC-EUR

    16.310,26
    +148,28 (+0,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    405,03
    -1,21 (-0,30%)
     
  • Oro

    1.808,50
    +7,00 (+0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,0542
    -0,0018 (-0,17%)
     
  • S&P 500

    3.971,21
    +7,70 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    19.900,87
    +450,64 (+2,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.931,04
    +9,77 (+0,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8572
    -0,0053 (-0,61%)
     
  • EUR/CHF

    0,9831
    -0,0053 (-0,54%)
     
  • EUR/CAD

    1,4361
    +0,0016 (+0,11%)
     

Sicurezza lavoro sanità, accordo tra Regione Toscana e sindacati

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Firenze, 5 ott. (askanews) - Prevenire gli infortuni e garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro. E' l'impegno che Regione, sindacati e mondo della sanità pubblica si assumono. Come? Garantendo anzitutto adeguata formazione ai lavoratori sull'attività da svolgere e sulle norme da conoscere e rispettare e poi combattendo la mancanza di sicurezza e il lavoro in nero, che sono alla fine due facce della stessa medaglia. Con il protocollo d'intesa firmato oggi, mercoledì 5 ottobre, la Regione Toscana punta il faro sui cantieri edili degli appalti pubblici negli ospedali: quelli per nuove opere ma anche ristrutturazioni, manutenzioni straordinarie e restauri. L'accordo, che ha già ricevuto il via libera dalla giunta regionale, è stato siglato da aziende Usl ed ospedaliere, dai sindacati Cgil, Cisl e Uil (Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil) e dalla Fondazione toscana Gabriele Monasterio.

La novità più grande è l'introduzione, nei cantieri di importo superiore al milione e mezzo di euro, di un procedura informatica di registrazione delle presenze e delle ore lavorate, che avverrà attraverso la tessera sanitaria elettronica ed una applicazione da smartphone messa a punto dagli uffici della Regione Toscana, concordata con il settore contratti e che sarà messa a disposizione gratuitamente delle aziende del sistema sanitario regionale. L'obiettivo è evitare l'accesso in cantiere a persone non autorizzate, prive di un regolare rapporto di lavoro e non assicurate, ma anche quello di verificare, attraverso la tessera sanitaria, i dati sulla formazione del lavoratore, le scadenze e gli aggiornamenti formativi necessari in possesso dell'impresa.

Fino ad oggi il responsabile dei lavori controllava la presenza degli addetti tramite il cosiddetto "giornale di cantiere", ma non c'era una registrazione puntuale delle presenze e delle ore lavorate. Solo in alcuni appalti, ad esempio per la costruzione della tranvia a Firenze, era già stata sperimentata una registrazione elettronica delle presenze. Ora diventa la norma per gli interventi sull'edilizia sanitaria.