Italia markets close in 2 hours 19 minutes
  • FTSE MIB

    24.364,41
    -88,52 (-0,36%)
     
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • Petrolio

    64,45
    -1,63 (-2,47%)
     
  • BTC-EUR

    41.609,37
    -5.180,09 (-11,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.366,73
    -197,10 (-12,60%)
     
  • Oro

    1.818,40
    -4,40 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,2098
    +0,0022 (+0,18%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.947,43
    +1,37 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    +0,0026 (+0,31%)
     
  • EUR/CHF

    1,0963
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4661
    +0,0019 (+0,13%)
     

Siddi (CRTV) dopo le deleghe al Mise, riparta confronto su Radio-TV

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 apr. (askanews) - "Con l'assegnazione delle deleghe da parte del Ministro Giorgetti, il mondo radiotelevisivo che è rappresentato da Confindustria Radio Televisioni confida che possa rapidamente riprendere il confronto attivo con il Ministero dello Sviluppo Economico anche nelle sue articolazioni delegate, per affrontare concretamente i nodi della transizione alla nuova fase del digitale terrestre con particolare riferimento al refarming della cosiddetta banda 700".

Lo afferma Franco Siddi, presidente di Confindustria Radio-TV.

"E ciò sia che il confronto avvenga direttamente con il Ministro, che ha comunicato di riservare a sé le materie dell'attività normativa e l'individuazione delle priorità, sia per quanto concerne le deleghe per le telecomunicazioni e il digitale attribuite alla Sottosegretaria Anna Ascani", agginge Siddi. "Confindustria Radio Tv fa ad entrambi i migliori auguri (e con loro ai Viceministri Todde e Pichetto Fratin), confermando l'impegno ad operare con concretezza e realismo per i processi innovativi necessari, che hanno bisogno di una importante messa a punto", conclude Siddi.