Italia markets open in 8 hours 40 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1751
    -0,0039 (-0,33%)
     
  • BTC-EUR

    11.297,40
    +93,04 (+0,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,22
    -11,47 (-4,20%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Sileri: "Al lavoro per aumento 25% stipendi medici e infermieri"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Nella crisi, come sempre, c'è l'opportunità. E l'occasione è quella di una ristrutturazione del sistema sanitario, che deve partire in primis dal dare condizioni migliori agli operatori sanitari. Per questo sto lavorando per un aumento degli stipendi di medici e infermieri del 25% ed un miglioramento della formazione". Lo scrive su Facebook il viceministro della Salute Pieropaolo Sileri, che oggi ha visitato l'ospedale di Imola (Bologna). "Un esempio positivo per la pronta risposta data durante l'emergenza Covid: nonostante l'alto numero di casi registrati nel comune di Medicina, a poco più di 25 chilometri da Imola, l'ospedale è stato in grado di dare una risposta efficiente", evidenzia Sileri.

"Un esempio - prosegue - è stato la legge che porta informalmente il mio nome, 'legge Sileri', e che consente ai chirurghi, al fine della formazione e della ricerca, di lavorare 'post mortem', ovvero sui corpi delle persone decedute. Una buona formazione garantita ai medici di ogni specializzazione, un percorso più attrattivo", ma è "necessario, in seguito, mantenere le risorse che si educano. Per questo motivo è importante intervenire sulle retribuzioni salariali e anche sulle possibilità di carriera", ha concluso il viceministro.