Italia markets close in 2 hours 29 minutes
  • FTSE MIB

    25.419,14
    +56,12 (+0,22%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,10
    -0,85 (-1,15%)
     
  • BTC-EUR

    33.133,78
    -2.191,65 (-6,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    959,73
    +9,83 (+1,03%)
     
  • Oro

    1.812,00
    -5,20 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1876
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,67
    +20,37 (+0,50%)
     
  • EUR/GBP

    0,8547
    +0,0011 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0761
    +0,0018 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4805
    +0,0004 (+0,03%)
     

Sileri, considerazioni sulla pandemia da coronavirus in Italia

·3 minuto per la lettura
Covid
Covid

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha espresso alcune considerazioni in relazione all’andamento della pandemia da coronavirus in Italia e alla possibilità di togliere, a breve, le mascherine negli spazi esterni.

Covid, Sileri: “È tempo di togliere le mascherine all’aperto”

Nel corso della sua partecipazione al programma Domenica In, in onda su Rai1 nel pomeriggio di domenica 20 giugno, il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha ribadito il proprio auspicio affinché venga presto abolito l’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi aperti.

A questo proposito, il politico afferente al Movimento 5 Stelle ha asserito: “È tempo di potere togliere le mascherineall’aperto e spero che a breve il Comitato tecnico scientifico si esprima in questa direzione”.

In questo contesto, è stato ricordato che un nuovo pronunciamento del Comitato tecnico scientifico (Cts) in merito alla questione è atteso per la prossima settimana.

Sulla necessità di revocare l’obbligo relativo all’utilizzo di uno dei più importanti strumenti di protezione contro il SARS-CoV-2, poi, il sottosegretario Sileri ha precisato: “Credo che i tempi siano maturi per poterla togliere all’aperto. Questo non vuol dire eliminarla, ma tenerla in tasca e utilizzarla in caso di assembramenti”.

Covid, Sileri: il pericolo e la contagiosità della variante Delta

Analizzando l’andamento della pandemia in Italia e la realtà epidemiologica che potrebbe caratterizzare il futuro del Paese, è stato ricordato che uno degli aspetti fondamentali che gli esponenti del mondo politico e del mondo scientifico dovranno osservare riguarda le varianti e la loro diffusione sul territorio nazionale.

Si guarda, ad esempio, con preoccupazione alla circolazione della variante Delta e una sua possibile diffusione più ampia e pericolosa tra la popolazione che provocherebbe una nuova ondata di contagi. Al fine di scongiurare uno scenario analogo, la necessità di non abrogare l’obbligo della mascherina appare come una scelta cruciale per preservare il benessere e la salute dei cittadini.

Il sottosegretario Sileri, tuttavia, interrogato sulla questione dalla conduttrice Mara Venier, ha mostrato di essere di tutt’altro avviso, spiegando: “La cosa più probabile è che avremo l’80% della popolazione che ha completato la vaccinazione, le varianti saranno quelle già note o qualcuna similare e avremo un’immunità della popolazione alta”.

Covid, Sileri: “Nuova ondata solo con un altro virus: la popolazione è sempre più vaccinata”

Poi, commentando il rischio di una nuova ondata di contagi, il medico ha precisato: “Per esserci una nuova ondata servirebbe un altro virus, o meglio lo stesso virus che circola ora ma talmente mutato da eludere i vaccini che sono stati fatti, la vedo poco verosimile come possibilità. Vedo difficile un’ondata come quelle di ottobre o di febbraio, è cambiata la popolazione, che è sempre più vaccinata.

Infine, Sileri è intervenuto anche nel dibattito esistente in merito alla somministrazione eterologa in campagna vaccinale: “La vaccinazione eterologa è stata approvata, viene fatta anche in molti altri Paesi. Ci sono studi, che non sono tantissimi ma sono già sufficienti per dire che è sicura e allo stesso tempo sembrerebbe possa dare una immunità addirittura superiore”.