Italia Markets closed

Siria, Di Maio: tutta la Ue condanni la Turchia e fermi ricatti

Fgl

Roma, 11 ott. (askanews) - "Condanniamo con forza ogni tipo di intervento militare perché rischia di pregiudicare gli sforzi della coalizione anti Isis. La soluzione della crisi siriana non può passare attraverso l'uso delle armi, ma attraverso dialogo e diplomazia. Il popolo siriano ha già sofferto abbastanza". Lo afferma il ministro degli esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a La Repubblica.

Parlando dell'accordo Ue sui flussi dei migranti, Di Maio aggiunge: "Sugli accordi presi in passato per il blocco dei flussi dei migranti in Turchia avevamo già sollevato perplessità e non eravamo noi al governo. Lunedì sarò in Lussemburgo e chiederò che l'Europa agisca con una sola voce".

"L'Ue non può accettare ricatti - prosegue riferendosi alle minacce di Erdogan sui profughi - e spero che nessuno Stato membro si faccia latore di questo ricatto".