Italia Markets close in 6 hrs 16 mins

Siti porno, ecco come nascondere per davvero le visite

Non c’è modalità anonima che tenga, i tracker vanno a recuperare lo stesso tutte le informazioni che servono (Getty)

E no. Anche se si attiva la modalità incognito, i nostri dati vengono tracciati. Anche se si visitano siti per adulti. D’altronde lo comunica chiaramente anche browser, quando lo impostiamo in modalità incognito, informando che non saremo completamente anonimi nei confronti dei siti web o del fornitore del servizio.

Lo studio

Un recente studio di Microsoft, coordinato dall’università della Pennsylvania, ha sottolineato come il 93 per cento dei quasi 22.500 siti pornografici studiati lasci le porte aperte a leak sui dati dei visitatori per terze parti. Non c’è modalità anonima che tenga, i tracker vanno a recuperare lo stesso tutte le informazioni che servono. Il 44,9 per cento dei siti espone e suggerisce quali siano le preferenze, anche quelle più private, dei visitatori, dimostrando che la connessione non è in alcun modo privata.

Come fare per non lasciare alcuna traccia

L’unica via per mantenere segrete le proprie preferenze e per navigare in tranquillità senza lasciare traccia anche sui siti porno è Tor. Si tratta di un browser che rende l’esperienza di navigazione immediata e completamente al riparo da occhi indiscreti. Diversamente, le nostre visite saranno tracciate.

Il database

Monitorando le nostre abitudini di navigazione si può creare un database dall’alto valore commerciale, che può anche mettere in pericolo l’utente se, per esempio, si dovesse trovare in paesi in cui la pornografia fosse vietata.