Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.681,34
    -280,52 (-0,88%)
     
  • Nasdaq

    13.313,79
    -284,18 (-2,09%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2238
    +0,0070 (+0,58%)
     
  • BTC-EUR

    40.958,98
    +7,76 (+0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.003,21
    +8,54 (+0,86%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    3.872,91
    -52,52 (-1,34%)
     

Situazione generale di ottimismo (eccessivo), invariata

Bruno Chastonay
·2 minuto per la lettura

Prosegue il rialzo degli indici, commodity, metalli, sulla scia dell’ottimismo sul rallentamento del virus, e per l’arrivo dei vaccini, e ampia campagna di vaccinazioni. Male BONDS. Mercati chiusi in CINA, HK per il nuovo anno, Usa per il President Day. In JPN indici max1990, a ridurre i VOLUMI, e ad alimentare la VOLATILITA`. Partenza EU al rialzo con banche, minerari, petroliferi, a nuovi record, con focalizzazione sempre ampia sui MOST SHORTED e SMALL CAP, dopo quanto avvenuto via Reddit – Robin Hood, e settore cannabis. Balzo ulteriore di YIELDS, e SPREAD in calo graduale ulteriore. PETROLIO con le tensioni in Medio Oriente, riduzione produzione da Opec+, Texas balckout, e ampio utilizzo scorte dal freddo intenso, al max13 mesi, con balzo di elettrico, gas, propano, al seguito, a peggiorare le bollette di questi mesi. Ottimismo ulteriore a spingere commodity, valute dei paesi produttori la RIPRESA accelerata in ASIA, con CINA, SING, e JPN. FOCUS maggiore su INFLAZIONE, con i prossimi dati attesi per venerdi, con il PMI manifatturiero.

Le aspettative di inflazione sono marcate, forse troppo visti i dati recenti. Gli AFFLUSSI nei fondi investimento sono molto importanti, con molto CASH a disposizione, che combinato con lo SHORT SQUEEZE porta un rischio di maggiore e ampia VOLATILITA’, con spinte eccessive su singoli mercati. Presenza di DERIVATI estrema, persiste, con posizioni molto ampie, speculative e di breve termine. Focus elevato su ARGENTO, anche se le quotazioni sono stabilizzate. Qualche maggior dubbio sulla solidità della ripresa USA continua a tenere il DOLLARO sui minimi, con ampio SHORT di mercati, dai fondi vari. Questa sua debolezza spinge la ricerca di RENDIMENTO, e su valori a maggior RISCHIO, quali emergenti, est-eu, asia, e vari, e conseguentemente, sui loro mercati di investimento. Per la POLITICA, in ESP Catalogna, hanno vinto con larga maggioranza, gli indipendentisti, nuovo grattacapo per Madrid. OGGI andamento positivo per gli INDICI, balzo YIELDS globali, calo SPREAD. Meglio COMMODITY con agri in primis. Rialzo METALLI con balzo uranio, alu, rame. Rialzo PETROLIO, GAS, ELETTRICO. Stabile ORO sempre in fase correttiva, e rialzo ulteriore per PLATINO. E URANIO, IRIDIO prezzi folli. Sulle VALUTE un DOLLARO sotto tono, un EURO in resistenza sui max recenti, balzo GBP, ANGLO, URSS, EST-Eu, YUAN max june2018, ASIA, bene ancora TURK, NORDICHE, LATAM, e con ARG sempre in calo. Movimenti ampi su CRIPTO valute, dopo commenti, tweet ElonMusk, e nuovo affondo. Risultato sui livelli ultimi giorni con nervosismo/volatilità ampia, male DogeCoin con -10pc. E ora pure Morgan Stanley parla di volersi dedicare a questo settore. Dai CHARTS un DOLLARO 3.bottom di breve termine, con oversold, indicatori girati al rialzo. EURO/DOLL su resistenza, indicatori negativi. ORO correttivo al ribasso intatto. Eccesso forza per gli INDICI, PETROLIO. Movimenti maggiori dalle festività ampie, Cina, Hk, Usa, e Carnevale.

Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online