Italia markets open in 7 hours 39 minutes
  • Dow Jones

    27.463,19
    -222,19 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    11.431,35
    +72,41 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.371,65
    -114,15 (-0,49%)
     
  • EUR/USD

    1,1781
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    11.624,62
    +64,91 (+0,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    270,88
    +9,59 (+3,67%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.390,68
    -10,29 (-0,30%)
     

Sky, Vodafone e Wind3: per rete unica no a integrazione verticale

Glv
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 set. (askanews) - Per la rete unica a banda ultralarga è necessario evitare un'integrazione verticale, perchè va garantita la neutralità rispetto a tutti gli operatori. Lo affermano gli amministratori delegati Maximo Ibarra (Sky Italia), Aldo Bisio (Vodafone Italia) e Jeffrey Hedberg (Wind Tre) dopo l'incontro con gli ad Fabrizio Palermo (Cdp) e Luigi Gubitosi (Tim) sul progetto per la realizzazione di una rete unica di telecomunicazioni via fibra ottica. I tre ad "auspicano che il progetto di rete possa svilupparsi in maniera coerente con le premesse, dando vita a un operatore non verticalmente integrato, e pertanto capace di garantire condizioni di neutralità e indipendenza rispetto a tutti gli operatori. Se questa prospettiva sarà implementata con effettive garanzie di indipendenza della infrastruttura, una rete Ftth capillare contribuirebbe alla competitività del sistema paese e porterebbe strumenti di connettività all'avanguardia nelle case di tutti gli italiani".