Italia markets open in 4 hours 56 minutes
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,92 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.584,94
    -219,91 (-0,76%)
     
  • EUR/USD

    1,1647
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    53.070,81
    +257,54 (+0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,70 (-3,31%)
     
  • HANG SENG

    26.036,19
    -90,74 (-0,35%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     

Smart working e Pa, Brunetta: "Possibile solo se migliora servizi"

·1 minuto per la lettura

Dal 15 ottobre grazie al green pass i dipendenti pubblici "torneranno tutti in presenza" : "si partirà organizzativamente dagli addetti agli sportelli e dagli uffici. Entro una, massimo due settimane, a rotazione anche gli altri. Ma dal 15 ottobre la regola per tutti sarà la presenza". A ribadirlo, in un'intervista a 'Il Messaggero', è il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. "L'unico punto sensibile - sottolinea - è la sostenibilità dei trasporti. Stiamo facendo un'analisi di impatto. Ci saranno delle fasce orarie più elastiche per ingressi e uscite".

Per quanto riguarda il distanziamento negli uffici, spiega Brunetta, "il Cts determinerà le nuove regole. Nell'attesa, dove non è possibile mantenere il distanziamento, sarà possibile una organizzazione a rotazione, per fasce orarie".

Il lavoro agile, rileva ancora Brunetta, "avrà quattro condizioni, che a breve dettaglieremo in un decreto ministeriale e in apposite linee guida: la regolazione nel contratto, alla quale sta lavorando l'Aran con i sindacati, un'organizzazione del lavoro per obiettivi e monitoraggio dei risultati, una piattaforma tecnologica dedicata e sicura e la verifica della customer satisfaction. Lo smart working sperimentato sinora nella Pa è stato utile nell'emergenza, ma non è stato un vero lavoro agile". Lo smart working, spiega ancora, "si può fare solo se migliora i servizi e l'efficienza dell'amministrazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli