Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.436,50
    -664,30 (-2,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Smart working, via il tetto del 50% nella Pa

·1 minuto per la lettura

"Adesso non c'è più il tetto del 50% allo smart working, adesso ogni ufficio si può regolare come meglio crede per dare tutte le risposte alle famiglie e alle imprese che chiedono". Così il ministro per la Pa Renato Brunetta al termine del Cdm sul dl reclutamento. Brunetta ha preso ad esempio il Superbonus 110% che "implica ancora una notevole mole di documentazione, se non ci sono gli uffici funzionanti questo bonus non si può fruire. Io voglio che il bonus venga fruito, sono 18 miliardi, che si faccia la rigenerazione termica degli immobili ma Pa deve essere efficiente con una parte da remoto strettamente necessaria e una in presenza assolutamente necessaria".

"Entro quest'anno secondo il ministro ci sarà un equilibrato rapporto anche perché dobbiamo smaltire montagne di arretrati che si nono accumulati" ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli