Italia markets close in 8 hours 22 minutes
  • FTSE MIB

    24.691,46
    -52,92 (-0,21%)
     
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.100,38
    -584,99 (-1,97%)
     
  • Petrolio

    64,08
    +0,70 (+1,10%)
     
  • BTC-EUR

    44.437,94
    -2.852,15 (-6,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.204,64
    -94,32 (-7,26%)
     
  • Oro

    1.768,40
    -2,20 (-0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,2070
    +0,0029 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     
  • HANG SENG

    29.125,26
    +19,11 (+0,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.019,91
    -13,08 (-0,32%)
     
  • EUR/GBP

    0,8617
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,1038
    +0,0030 (+0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,5070
    -0,0010 (-0,07%)
     

Snam: +6,5% per utile netto adj. 2020, proposto dividendo a 0,2495 euro

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Snam chiude il 2020 con risultati e investimenti in crescita, nonostante gli impatti del Covid-19. Nel dettaglio, il consiglio di amministrazione del gruppo energetico ha approvato i conti 2020, archiviati con ricavi totali pari a 2.770 milioni di euro (+6,3% rispetto al 2019) "per effetto - spiega - del contributo degli investimenti realizzati e della crescita dei business della transizione energetica, nonostante gli impatti del Covid-19 sulla domanda gas" e con un margine operativo lordo (Ebitda) adjusted che è salito dell'1,3% a 2.197 milioni. In rialzo anche l'utile netto rettificato che si è attestato nel 2020 a 1.164 milioni (+6,5% rispetto al 2019) anche a fronte dei maggiori proventi da partecipazioni e della significativa riduzione degli oneri finanziari netti. Il dividendo proposto è stato pari a 0,2495 euro per azione, in aumento del 5% in linea con le previsioni del piano strategico 2020-2024). Snam ha inoltre comunicato la nuova guidance sull’utile netto adjusted 2021 che è ora pari a 1.170 milioni rispetto alla precedente di circa 1.130 milioni. La società inoltre comunicato che gli investimenti tecnici sono stati pari a 1,189 miliardi (+23,5% rispetto al 2019) mentre l'indebitamento finanziario netto è salito a quota 12,887 miliardi contro gli 11.923 milioni al 31 dicembre 2019 "a seguito della realizzazione del piano di investimenti, delle acquisizioni effettuate nell’esercizio e dello share buyback".