Italia markets open in 8 hours 30 minutes
  • Dow Jones

    29.490,89
    +765,38 (+2,66%)
     
  • Nasdaq

    10.815,43
    +239,82 (+2,27%)
     
  • Nikkei 225

    26.215,79
    +278,58 (+1,07%)
     
  • EUR/USD

    0,9829
    +0,0028 (+0,29%)
     
  • BTC-EUR

    19.901,34
    +160,50 (+0,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    444,05
    +8,70 (+2,00%)
     
  • HANG SENG

    17.079,51
    -143,32 (-0,83%)
     
  • S&P 500

    3.678,43
    +92,81 (+2,59%)
     

Snam: attivare rigassificatore Piombino costerà 72 milioni

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Firenze, 1 set. (askanews) - E' di 72 milioni di euro il costo preventivato da Snam per far entrare in funzione il rigassificatore, una volta che la nave Golar Tundra sarà ormeggiata nel porto di Piombino.

Per quanto riguarda il tratto di allacciamento, si stima una spesa di 23 milioni, più 8 milioni per i lavori in banchina. Le opere complementari di cantieristica, scavi, movimentazione materiali e logistica, tramite subappalti locali, incidono per 21 milioni. La direzione dei lavori altri 4 milioni, 11 milioni per i materiali e 5 milioni in progettazione e studi specialistici. Il cronoprogramma dell'investimento è ripartito in 37 milioni per il 2022 e 35 per il 2023. Complessivamente, Snam immagina una ricaduta positiva per l'indotto in 978 unità lavorative annue.

L'obiettivo è far diventare operativo il rigassificatore ad aprile 2023, "a patto - sottolinea Snam - che vengano ultimati i processi autorizzativi e completati gli interventi di realizzazione dell'investimento". La nave rimarrà nel porto fino a marzo 2026 "per poi essere collocata altrove".