Italia markets close in 2 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    24.463,56
    -84,28 (-0,34%)
     
  • Dow Jones

    33.947,10
    -482,78 (-1,40%)
     
  • Nasdaq

    11.239,94
    -221,56 (-1,93%)
     
  • Nikkei 225

    27.885,87
    +65,47 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    75,41
    -1,52 (-1,98%)
     
  • BTC-EUR

    16.176,02
    -341,19 (-2,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    401,08
    -10,13 (-2,46%)
     
  • Oro

    1.789,90
    +8,60 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0516
    +0,0019 (+0,18%)
     
  • S&P 500

    3.998,84
    -72,86 (-1,79%)
     
  • HANG SENG

    19.441,18
    -77,11 (-0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.951,14
    -5,39 (-0,14%)
     
  • EUR/GBP

    0,8620
    +0,0016 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    0,9870
    -0,0013 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4322
    +0,0066 (+0,46%)
     

Snam conferma guidance utile netto 2022, punta a potenziare stoccaggio gas Italia

Il logo del gruppo italiano del gas Snam è visibile all'esterno della sua sede a Roma

ROMA (Reuters) - Snam conferma la guidance relativa all'utile netto del 2022 ad almeno 1,13 miliardi di euro, dopo avere registrato nei primi nove mesi dell'anno una crescita dei ricavi del 10,3% pari a 2,4 miliardi.

Dopo aver ottenuto l'autorizzazioni per la messa in funzione di due nuove navi rigassificatrici - nel porto di Piombino e al largo di Ravenna - Snam "conta di giocare un ruolo di primo piano" nel potenziamento delle infrastrutture di trasporto e stoccaggio e nell'accelerazione delle iniziative per la transizione, spiega in una nota sui risultati l'AD Stefano Venier.

I consumi di gas da parte del settore industriale, sottolinea Snam, sono calati del 9% nei primi nove mesi dell'anno, a segnalare che le società hanno ridotto l'attività a causa degli elevati prezzi delle materie prime e delle difficoltà di approvvigionamento.

Da gennaio a settembre la domanda complessiva di gas è stata pari a 51,66 miliardi di metri cubi, con una riduzione del 3,2% su anno.

L'utile netto adjusted flette dello 0,6% a 932 milioni nel periodo gennaio-settembre.

"La buona performance di tutto il business in Italia, nonostante la riduzione delle tariffe regolate nelle attività gas, il contributo delle nostre partecipate estere e dei nuovi business legati alla transizione energetica, hanno concorso alla stabilità degli utili e ci consentono di confermare la guidance di gruppo a fine 2022", aggiunge Venier.

(Antonella Cinelli, editing Sabina Suzzi)