I mercati italiani sono chiusi

Snam, Mosa: stiamo discutendo con Volkswagen su sviluppo metano

Rbr

Roma, 17 lug. (askanews) - Il biometano è "la rivoluzione" e Snam intende giocare "un ruolo attivo" in questo senso. Lo ha sottolineato, in audizione al Senato in commissione Lavori pubblici, Paolo Mosa chief commercial, regulation & development officer che ha annunciato anche colloqui con Volkswagen, dopo i memorandum con Fca e Iveco per lo sviluppo della mobilità sostenibile a metano più in generale.

Secondo Mosa il metano è la "tecnologia più sicura per arrivare alla decarbonizzazione e con la sostituzione del gas naturale con il biometano si arriva a una mobilità senza emissioni".

Si tratta ha spiegato di una tecnologia a "emissioni zero, sicura ed economica perchè gli investimenti in infrastrutture richiesti sono assai limitati". "Il biometano è il combustibile che ha in assoluto le minori emissioni non solo per quanto riguarda le emissioni ma anche nella produzione del veicolo e nella rottamazione. Il biometano non ha confronti".

Per quanto riguarda il ruolo di Snam il manager ha spiegato che "né compriamo gas né abbiamo intenzione di farlo ma vogliamo giocare un ruolo importante sia prima della nostra rete, con le stazioni, sia a valle della rete, con la distribuzione del metano compresso e liquido. Vogliamo investire per lo sviluppo delle stazioni, 300 nuove stazioni per lng e cng, e per fare questo abbiamo siglato un accordo quadro con Eni e una lettera di intenti con Api e stiamo negoziando con altre compagnie. Abbiamo progettato 100 stazioni, il nostro programma è di 300 stazioni ma speriamo di poterlo superare. Abbiamo un memorandum di intesa con Fiat e Iveco e stiamo parlando con altre case automobilistiche in primis Volkswagen che crede al metano".

Inoltre, ha concluso, "vogliamo entrare nello sviluppo degli impianti di biometano".