Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.845,56
    +587,24 (+1,71%)
     
  • Nasdaq

    15.069,91
    +173,06 (+1,16%)
     
  • Nikkei 225

    29.639,40
    -200,31 (-0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,1748
    +0,0052 (+0,45%)
     
  • BTC-EUR

    38.128,94
    +479,56 (+1,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.120,72
    +11,80 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    24.510,98
    +289,44 (+1,19%)
     
  • S&P 500

    4.460,06
    +64,42 (+1,47%)
     

Solana supera i 2 miliardi in TVL, cosa significa per la DeFi

·3 minuto per la lettura

La piattaforma blockchain Solana ha superato i 2 miliardi di dollari in total value locked (TVL) portandosi a 2,2 miliardi di dollari in asset vincolati nella piattaforma.

Similmente ad Ethereum, anche Solana ha i suoi smart contract con cui è possibile creare anche progetti dedicati alla finanza decentralizzata (DeFi).

Secondo le metriche fornite dal sito web Defi Llama, la piattaforma aveva messo a segno un primo balzo significativo durante il recente ATH del mercato delle criptovalute culminato in maggio, quindi il TVL si è sgonfiato ma a partire dai primissimi giorni di luglio è passato dai 630 milioni di fondi vincolati, agli attuali 2,2 miliardi di dollari.

Una crescita impressionante che fa segnare alla piattaforma anche il suo record storico, poiché non aveva mai superato tale soglia in asset digitali vincolati.

Solana DeFi nel dettaglio

Entrando nel dettaglio della DeFi di Solana, vediamo quali sono i digital asset più rappresentativi e scambiati sulla piattaforma decentralizzata.

Al primo posto troviamo raydium (RAY) che ha una dominance nel sistema Solana del 40,6%. Il TVL a 7 giorni è salito del +28,02% portandosi a 845,55 milioni di USD.

Segue serum (SRM) con 363,04 milioni di USD in asset vincolati in Solana (+7,14% negli ultimi 7 giorni).

Ma è saber (SBR) la sorpresa con un incremento in asset vincolati del +90,26% in sette giorni che ha portato il token a 350,34 milioni di USD vincolati in Solana.

Al quarto posto troviamo solfarm (TULIP) che pure è aumentato del +48,35% portandosi a 217,3 milioni di dollari in TVL su Solana… Anche se il suo nome legato ai tulipani non è certo di buon auspicio per chi conosce la storia della bolla dei tulipani.

Solana DeFi vs Ethereum vs Avalanche

Per meglio collocare le prestazioni della finanza decentralizzata di Solana all’interno del crescente settore, bisogna tenere presente che il primo dei token, ovvero RAY, si colloca al 30 esimo posto, mentre serum lo troviamo soltanto al 51 esimo posto.

Se poi confrontiamo il TVL di Ethereum non c’è storia, la DeFi di Ethereum può contare su 110 miliardi vincolati grazie a progetti come Aave, Compound e Uniswap.

Anche Binance Smart Chain è più avanti con i suoi 17 miliardi in TVL.

Si comprende, quindi, come la DeFi di Solana ha ancora tanta strada davanti a se per crescere.

Le potenzialità di Solana

Solana con il suo protocollo dedicato alla finanza decentralizzata abilita gli investitori interessati a compiere un’ampia serie di attività finanziarie tipiche della nicchia, tra cui guadagnare interessi, prendere fondi a prestito per gli usi più disparati, fare lo swap di asset.

Solana è cresciuta perché ha saputo attrarre quegli sviluppatori un po’ stanchi di aspettare che la Ethereum Foundation risolvesse i colli di bottiglia annosi presenti sulla Ethereum network.

Inoltre l’enorme crescita della DeFi a partire dal 2020 sta dando possibilità a molte piattaforme di attrarre capitali.

Su Solana possono trovare posto anche gli NFT, i quali sono esplosi come mercato e sono diventati una sorta di “moda” del momento.

Per quanto riguarda il prezzo di solana (SOL), nell’ultimo mese è cresciuto in modo significativo del +160,75% mentre a 3 mesi mette a segno un ROI del +46,53%. Su base giornaliera è in diminuzione del -3,51% a causa del sentiment sull’ampio mercato crypto.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli