Italia Markets open in 4 hrs 20 mins

Sole 24 Ore, difesa Napoletano: Odg fuori dal processo

Fcz

Milano, 13 feb. (askanews) - L'ordine dei giornalisti della Lombardia deve restare fuori dal processo che vede l'ex direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano, imputato per il caso delle presunte irregolarità nei conti del gruppo editoriale che fa capo a Confindustria. E tutte le altre parti civili già ammesse - Confindustria, Consob, alcuni piccoli azionisti tra cui alcuni giornalisti ed ex dipendenti del gruppo, e i soci titolari di azioni di categoria speciale - devono essere revocate perchè nessuna di loro si è preoccupata di quantificare il presunto danno subìto da Napoletano. A chiederlo, nell'udienza di questa mattina, sono stati i difensori dell'ex direttore del gruppo editoriale, ora sotto processo per false comunicazioni sociali e aggiotaggio informativo.

L'Odg lombardo aveva chiesto nel corso dell'ultima udienza del 30 gennaio scorso di essere ammessa parte civile alla luce del "grave danno reputazionale arrecato alla categoria" da Napoletano. Ma secondo l'avvocato Guido Alleva, difensore del giornalista insieme alla collega Edda Gandossi, la richiesta dell'Odg deve essere rigettata perchè presentata fuori tempo massimo e perciò "inammissibile". In aula legale si è richiamato alla giurisprudenza della Cassazione per affermare, con un intervento in punta di diritto, che la richiesta dell'Odg non può essere ammessa perchè "tardiva", in quanto presentata dopo l'udienza dedicata discussione sulle questioni preliminari. Dello stesso avviso l'altro difensore di Napoletano, l'avvocato Gandossi: "La delibera con cui è stata decisa la costituzione di parte civile è stata approvata nella seduta straordinaria del consiglio dell'ordine del 29 gennaio. Dunque dopo la prima udienza del processo che risale al 16 gennaio quando erano state affrontate le questioni preliminari". La difesa Napoletano si è anche soffermata su un altro aspetto: "Napoletano - ha sostenuto l'avvocato Alleva - non è iscritto all'Odg della Lombardia ma all'ordine di Roma. Ulteriore ragione che dimostra la mancanza totale di legittimazione dell'Odg Lombardia che non rappresenta tutti i giornalisti italiani e di certo non quelli di Roma dove Napoletano è iscritto".(Segue)