Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.757,52
    +1.584,07 (+3,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Solo auto elettriche dal 2035, lo stop a diesel e benzina in UE chiesto da Coca-Cola, Enel X e altre 25 grandi aziende

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Niente auto diesel, benzina e anche ibride entro il 20235. E' la richiesta avanzata alla commissione Europea, al Parlamento europeo e ai governi dei Paesi membri Ue da ben 27 grandi aziende globali. Fissare un obiettivo di CO2 per i costruttori di veicoli a 0 grammi per chilometro potrebbe inaugurare "una nuova era di mobilità a zero emissioni", si legge nell'appello lanciato da colossi quali Coca-Cola, Ikea, Sky, Uber, Volvo e le italiane Enel X e Novamont. Oltre a 27 aziende, l'appello è stato sottoscritto da sei associazioni di automotive, energia, sanità, finanza. I 33 firmatari fanno presente come auto e veicoli commerciali leggeri siano responsabili del 15% di tutte le emissioni di CO2 in Europa e sono anche la maggiore fonte (26%) di emissioni tossiche di ossido di azoto "che provocano malattie croniche e la morte prematura di 54mila europei ogni anno"; inoltre ogni anno vengono spesi 200 miliardi di euro per l’importazione di petrolio. Nel 2020 la domanda di veicoli elettrici ha raggiunto oltre il 10% delle auto vendute in Europa.