Italia markets close in 8 hours 20 minutes
  • FTSE MIB

    24.486,01
    +33,08 (+0,14%)
     
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    63,66
    -0,16 (-0,25%)
     
  • BTC-EUR

    40.857,15
    -1.684,82 (-3,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,33
    -20,58 (-1,48%)
     
  • Oro

    1.834,50
    +10,50 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,2114
    +0,0029 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     
  • HANG SENG

    28.042,11
    +323,44 (+1,17%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.952,45
    +6,39 (+0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0941
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4703
    +0,0012 (+0,08%)
     

Soluzione fisiologica al posto del vaccino: medico indagato ad Ancona

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·2 minuto per la lettura
(Photo: David Greedy via Getty Images)
(Photo: David Greedy via Getty Images)

Un medico di base di Falconara Marittima (Ancona) avrebbe somministrato soluzione fisiologica invece del vaccino anti-Covid Pfizer che aveva in dotazione ad almeno una trentina di ignari pazienti che pensano di essere vaccinati. Sul caso indaga la Squadra Mobile di Ancona, coordinata dalla Procura, per le accuse di falso ideologico e lesioni commessi da pubblico ufficiale. Perquisito lo studio del medico del dottor Sergio Costantini per acquisire documentazione. Tre pazienti si erano insospettiti dalla riluttanza del medico al rilascio delle attestazioni di vaccinazione e da una serie di inesattezze sul tipo di vaccino inoculato e sulle date di richiamo. “Io ho fatto solo vaccini veri, due pazienti mi accusano ma non è vero nulla” si difende il dottor Costantini.

Da una prima disamina della documentazione e dalle testimonianze, il medico di base, in possesso del vaccino Pfizer fornito dalla Asur Marche secondo i protocolli previsti dai recenti Dpcm, avrebbe somministrato semplice soluzione fisiologica a numerosi suoi pazienti, distribuiti in varie fasce d’età, in luogo del vaccino. Parte di questi pazienti sono stati già identificati dagli inquirenti che sospettano però la presenza di ulteriori mutuati ignari di aver ricevuto una vaccinazione fittizia. Dalle testimonianze, il medico avrebbe chiesto a molti pazienti di firmare le liberatorie, non rilasciando poi la ricevuta del vaccino. Un ulteriore motivo che ha indotto alcuni dei pazienti a rivolgersi alla polizia.

Un elemento che la Squadra Mobile, diretta dal vice questore Carlo Pinto, sta cercando di chiarire, è come e quando siano stati utilizzati dal medico i vaccini veri in dotazione e dove siano finiti quelli ‘risparmiati’ in luogo dei quali sarebbero state fatte vaccinazioni con soluzione fisiologica. Secondo fonti investigative, l’uomo avrebbe detto agli inquirenti di averlo fatto per accontentare i propri mutuati che lo pressavano p...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.